Seguici

Blucelesti forever

Blucelesti Forever – Alberto Bertolini

Condividi questo articolo sui Social

Avversari si, nemici mai. Quando hai trascorso della tua vita, calcistica e non, con gli stessi colori addosso riesce veramente molto difficile, se non impossibile, sviluppare sentimenti diversi dalla reciproca stima e affetto.

E’ il caso di Alberto Bertolini, attualmente allenatore del Sondrio e avversario del Lecco, ma per circa 15 anni in grado di calcare i campi italiani con addosso i soli colori blucelesti e, per un po’ di tempo, la fascia da capitano sul bicipite sinistro.
La data che lega indissolubilmente la vita di “Bebeto” ai colori blucelesti è quella del 18 febbraio 2001: davanti a 4000 e più cuori palpitanti incorna il pallone che manda in un’estati prolungata i tifosi del Lecco durante il derby con i cugini comaschi. Ecco, diciamo che è una di quelle cose che ti sogni di notte ma fatichi a comprendere come realmente fattibile, ma di quel giorno Bertolini parla ogni volta con voce tremante e piena d’emozione, come se il tempo si fosse fermato a quell’istante e in mezzo non ci fossero stati 14 anni e storie parallele ma mai più reincontratesi se non da avversari.
Prima e dopo questo altre storie emozionanti, chiuse dal dolorosissimo fallimento arrivato nell’agosto 2002 per opera della mano assassina di Belardelli, armata da altra gente che con il calcio ha poco a che fare.

Un gol (decisivo) in un derby davanti a tutti i tuoi tifosi dopo più di 10 anni passati tra settore giovanile e prima squadra: se queste non sono credenziali da “Bluceleste forever”

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Blucelesti forever