Seguici

Canoa

Gnecchi e Ripamonti, finale agrodolce agli Europei di canoa sprint

Condividi questo articolo sui Social

Un po’ di amarezza ma anche la consapevolezza di essere in continua crescita a livello internazionale. Nicola Ripamonti e Alessandro Gnecchi, cresciuti in Canottieri Lecco e ormai nel gotha della canoa, sono scesi in acqua a Plovdiv, Bulgaria, ai Campionati europei Seniores.

Nicola Ripamonti, in coppia con Giulio Dressino nell’ormai collaudato K2 1.000 che ambisce ad arrivare a Tokyo 2020, ha colto il settimo posto nella finale A. Terzi nella loro batteria, gli azzurri hanno centrato subito la qualificazione alla finale, dove si sono piazzati alle spalle della vincente Germania, di Serbia e Spagna (sul podio), Ungheria, Russia e Lituania, giungendo a 7″15 dalla canoa vittoriosa.

Alessandro Gnecchi è stato impegnato sul K4 500 con Alberto Ricchetti, Mauro Floriani e Mauro Crenna. Anche loro sono giunti in finale in maniera brillante, vincendo addirittura la propria semifinale. Nella gara per le medaglie, il K4 azzurro si è dovuto accontentare dell’ottavo posto ma su un traguardo affollatissimo: si pensi al distacco dall’Ungheria, che ha vinto l’oro, soltanto 1″544! Nel mezzo anche Slovacchia, Bielorussia, Rep. Ceca, Germania, Portogallo e Romania. Alle spalle dell’Italia, la Serbia.

Un altro emergente prodotto della Canottieri, Kwadzo Klokpah, si è cimentato nel KL3 paralimpico: per il derviese settimo posto in semifinale e qualificazione alla finale B in programma domenica mattina.

Il fotofinish del K4 500 con Gnecchi.

 

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Canoa