Seguici

Pallamano

Il Molteno sfiora il successo sul difficile campo dell’Eppan

Condividi questo articolo sui Social

Sconfitta di misura in Serie A1. Una beffa per gli uomini di coach Gaspare Scalia, vicini all’impresa in trasferta con l’Eppan

Gli oronero, ad Appiano per giocarsela al pieno delle loro possibilità, cercavano di restituire la beffa dell’andata, quando l’Eppan si impose con poco merito a Molteno. Le condizioni, però, non erano ideali per la squadra brianzola, senza Alvarez, appena “esonerato” dalla società, e con Alonso che ha rimediato la rottura legamento del gomito sinistro e resterà fuori per diversi mesi. In campo è scesa così la squadra protagonista della promozione dello scorso anno, contro una formazione che rispetto a dodici mesi fa si è rinforzata con tre elementi di grande livello.

Giocando in velocità, il Molteno è riuscito a restare in partita, e ha forse pagato qualche errore di troppo, che non ha permesso lo strappo decisivo nel momento favorevole. È stato infatti l’Eppan ad allungare, sul 17-12, con Molteno che però è stato capace di recuperare grazie ai cambi di Scalia, portandosi addirittura sul 19-20.

«La squadra ha fatto quello che poteva» il commento del dirigente Gianni Breda. «Gli episodi nel finale ci sono stati sfavorevoli e non siamo riusciti a rientrare. Tutto sommato, su quel campo è un ottimo risultato, anche se per come è andata rimane l’amarezza». La classifica, infatti, continua a essere critica.

Eppan-Molteno 23-22 (p.t. 11-10)
Eppan: Tschigg 3, Oberrauch 7, Pikalek 1, Singer, Pircher A, Andergassen, Bortolot, Wiedenhofer, Pircher Moritz 3, Michaeler, Unterhauser, Jesulic 4, Pircher Michael 5, Hallòer. All: Marcello Rizzi.
Molteno: Garroni 4, Redaelli 2, Galizia, Mella 2, Panipucci 2, Brambilla, Redaelli, Stefanoni, Pirola, Frigerio, Marzocchini 2, Dell’Orto 4, Ochoa 6, Thiaw. All: Gaspare Scalia.
Arbitri: Kurti – Maurizzi.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Pallamano