Seguici

Rugby

Rugby Lecco, la protesta va a segno: tornano le docce calde al Bione

Condividi questo articolo sui Social

Risolto il problema delle docce che aveva fatto scoppiare la polemica con l’annuncio choc del presidente Gheza. «Ora sotto con la club house»

Domenica scorsa era scoppiato il caso, dopo il match tra Rugby Lecco e Novara. «Le docce negli spogliatoi non funzionano, l’acqua è fredda. Continuando così, portare avanti l’attività diventerà impossibile».

La denuncia arrivava dal presidente del Rugby Lecco Stefano Gheza, ex assessore allo Sport del Comune di Lecco. Un appello rivolto sia all’Amministrazione comunale sia, soprattutto, all’ente gestore del centro sportivo cittadino, Sport Management.

La protesta era continuata nelle giornate successive, sino all’intervento di Gheza durante la LCN Diretta Facebook di mercoledì. «C’è un guasto che dovrebbe essere riparato in poco tempo», aveva detto il numero uno del Rugby Lecco ai nostri microfoni.

L’appello è andato a segno. O in meta, per usare una metafora tanto cara ai rugbysti. Nella giornata di giovedì le sei docce degli spogliatoi sono state ripristinate nella loro funzionalità, con acqua calda a disposizione dei giocatori. Un’ottima notizia per le centinaia di tesserati della società Rugby Lecco, dal Minirugby alla Serie B. E proprio alla vigilia di un week end intenso con il Torneo Santa Lucia Old e la Festa di Natale.

A dare l’annuncio, ringraziando Sport Management per l’intervento, lo stesso Stefano Gheza attraverso la propria pagina Facebook. Il problema, ora, resta la possibilità di collocare una nuova club house per ospitare il Terzo tempo e dare ai giovani l’opportunità di condividere sport e studio durante le proprie giornate.

 

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Rugby