Seguici

Calcio

“The Show must go on”, Lecco. Ora pensa solo al Crema

Condividi questo articolo sui Social

Di Lecco-Pro Patria deve rimanere solo la rabbia, trasformata in cattiveria agonistica.

Quattro giorni di veleno, accuse e decisioni della Giustizia Sportiva dovranno, per un bene superiore, essere accantonate nel, quantomeno temporaneo, dimenticatoio. Al “Voltini” la Calcio Lecco troverà un avversario, il Crema, che ha ridimensionato rosa e ambizioni; che, tra l’altro, ha cambiato un allenatore (dal dimissionario Porrini all’ex bluceleste Lucchetti) e potrebbe ora chiamare sulla panchina Tacchinardi, come da ultime indiscrezioni di sprintesport.it; che, soprattutto, vive uno status di caos totale.

Le ripetute sconfitte (mercoledì il Levico ha passeggiato nel cremasco, vincendo 0-4) e le voci di scricchiolii interni si susseguono da mesi. Queste le parole del presidente Enrico Zucchi al termine della pesante debacle con i trentini: “I giocatori stanno dimostrando assenza di agonismo e di senso di appartenenza. A me non sta bene. E non sta bene al consiglio di amministrazione. Chi non è disposto a dare il massimo per la maglia nerobianca è libero di andarsene fin da subito. Noi manteniamo sempre i nostri impegni ma in cambio pretendo impegno e serietà.”

Il Lecco scenderà nella “bassa” senza quattro titolarissimi come Bertani, Merli Sala, Cavalli e Moleri. Non il massimo della vita, certo, ma poter contare su elementi come Scaglione, Draghetti, Rabbeni, RoselliCorteggiano (salvo mancato recupero), per fare qualche nome, mette, ancora una volta, in mostra una rosa talmente ricca da lasciar dormire, a Delpiano e tifosi, sonni decisamente tranquilli.

“The Show must go on”, il Lecco ha tutto per tornare a vincere sin da subito.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio