Seguici

Calcio

Calcio Lecco: Petrilli e Caraffa a rischio forfait. Tacchinardi: «Sono infastidito»

Alessio Tacchinardi, allenatore della Calcio Lecco 1912
Condividi questo articolo sui Social

Se la Calcio Lecco non avesse 29 giocatori in rosa, mister Tacchinardi avrebbe serissime difficoltà a comporre l’undici anti-Trento.

Trento che, per inciso, non perde da un mese e splendidamente figurato a Darfo Boario sette giorni fa. Una squadra che, per ammissione di mister Tacchinardi, «iniziasse oggi il campionato se la giocherebbe per entrare nei play off». Insomma, il quint’ultimo posto attualmente occupato è tutt’altro che veritiero. A questo vanno aggiunti i possibili forfait di Petrilli e Caraffa, due elementi in grado di fare la differenza, eventuali defezioni che appianerebbero ulteriormente le differenze tra Lecco e trentini.

La settimana di lavoro non può dirsi positiva: «E’ andata non bene, perchè martedì si è fermato Petrilli, che avrei voluto far esordire dal primo minuto nonostante una condizione fisica che non sta ancora lievitando dopo venti giorni di lavoro costante. Fa ancora troppa fatica a entrare in forma, non ne capisco i motivi ed è una situazione che m’infastidisce. Contro il Pergo ha fatto bene, ma io mi ricordo di un altro giocatore. Mi sembra essere bloccato, ma fisicamente, aldilà di questo indurimento che l’ha bloccato fino a venerdì. Non ha ancora trovato passo e condizione». Per il giovane Caraffa il probleme è un po’ più serio: «Ha rimediato una botta durante la partitella di giovedì e dovrò valutarlo fino all’ultimo. Voglio recuperarlo a tutti i costi, altrimenti dovrò reinventarmi l’assemblamento della squadra. Non c’è mai un po’ di tranquillità, dal punto di vista degli infortuni ce n’è sempre una e a giocatori sempre diversi. Ho il rammarico di non aver mai potuto allenare nemmeno l’80% di questa squadra, non mi è mai capitato di avere così tante problematiche e in ogni giorno della settimana.»

La lista di coloro che non sono a disposizione è ancora lunga: Cristian Bertani dovrebbe rientrare in campo martedì ma non è detto che sia a disposizione per la partita con il LevicoMauro Scaglione si sta lentamente aggregando al gruppo ma sente ancora del fastidio al legamento del ginocchio destro, Guido Corteggiano dovrebbe rientrare tra circa due settimane, Angelo Rea si è sottoposto a una risonanza magnetica e potrebbe dover subire un intervento chirurgico per guarire dall’ernia discale di cui soffre da Lecco-ScanzorosciateMattia Malvestiti sta lentamente recuperando a quattro mesi e mezzo dalla ricostruzione del legamento crociato sinistro. Cinque potenziali titolari, tra cui il capocannoniere della squadra con quindici gol in ventidue partite, attualmente ai box per problemi fisici.

Non un buon modo, quindi, per avvicinarsi a una gara così delicata: «Premetto che sono tutte difficili le partite, ma il Trento è una squadra particolarmente forte, che ci darà sicuramente molto fastidio. Da dicembre sono completamente cambiati, hanno la terza peggior difesa, è vero, ma non sono numeri che rispecchiano il loro girone di ritorno. Durante il mercato hanno inserito giocatori importanti, si schierano un 3-5-2 solidissimo, sporco e difficile da battere. Là davanti hanno Bardelloni e Zecchinato, uno spacca le difese e l’altro è un animale da gol, ma anche dietro e in mezzo al campo non mancano altri elementi di spessore. Dobbiamo andare in Trentino con il coltello tra i denti.»

Che, comunque, il Trento nutra del rispetto per il Lecco lo testimoniano le chiamate arrivate da quelle parti sui cellulari dei giocatori blucelesti. Su questo argomento Tacchinardi tutto vuol fare meno che alzare un polverone: «Mi fido della mia squadra, le conversazioni non vanno oltre lo scherzo. Non c’è nessun caso e non deve uscire nessun cinema. I miei giocatori sono sereni, ho piena fiducia in loro e so che daranno il massimo. Evidentemente ci temono, sanno che siamo una squadra che se gioca al 100% è capace di battere chiunque. Se giochiamo al 90% succede invece il contrario e regaliamo punti.»

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio