Seguici

Basket

Np Olginate, scacco alla salvezza in due mosse: si comincia con Padova

Il capitano Matteo Marinò
Condividi questo articolo sui Social

Domenica sera al PalaRavasio va in scena la prima di due sfide decisive per evitare i play-out. Dopo Padova, toccherà a Reggio Emilia

Battute finali per il campionato cestistico di Serie B. Mancano 80 minuti al termine della regular season e la Np Olginate cerca di guadagnarsi la salvezza diretta. Un posto al sole che sarebbe meritatissimo, essendo la squadra di coach Alessandro Galli rimasta per 24 giornate su 28 fuori dai play-out nel Girone B.

Cruciali saranno dunque le ultime due sfide, domenica (h 21) in casa con Padova e nella trasferta finale di Reggio Emilia.

Olginate per conquistare la salvezza diretta deve fare i conti con Reggio Emilia e Rimini a quota 22 e Bernareggio a 20 punti. Di queste quattro squadre due si salveranno e due dovranno affrontare ai play-out Lugo e una tra Palermo e Costa Volpino in uno scontro diretto al meglio delle tre partite con il vantaggio del campo.

Veneti reduci dal successo su Piacenza

La sfida con Padova è importante e difficile. I veneti hanno vinto il posticipo contro Piacenza (62-58) e puntano ad agganciare in extremis Desio per prendersi l’ultimo posto valido per i play-off. In trasferta, però, il ruolino non è dei migliori, con un successo in 14 gare.

Matteo Marinò e compagni, dal canto loro, vogliono riscattare il ko dell’andata, che ancora brucia. Un 73-70 con canestro (più tiro libero) di Marco Lazzaro alla sirena a infrangere una fantastica rimonta.

Molti i giocatori patavini da temere, dal play Andrea Piazza (11.8 punti di media) a Juan Carlos Canelo, migliore realizzatore con 12.3 punti. Ma anche Enrico Crosato, secondo miglior rimbalzista del campionato con 9.9.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket