Seguici

Rugby

Il Rugby Lecco lavora per avere la club house entro la prossima stagione

Condividi questo articolo sui Social

Pronto un investimento da 60mila euro, mancano le autorizzazioni dalle autorità. Il presidente Stefano Gheza: «Opera per noi fondamentale, non possiamo più attendere»

La nuova club house del Rugby Lecco? Si farà. Forse entro la prossima stagione. La società del presidente Stefano Gheza sta lavorando al progetto per riqualificare il deposito posto sotto la tribuna del campo in cui gioca le sue partite al Bione, lo stesso che tempo fa veniva utilizzato proprio come club house ma che, lo scorso ottobre, causò un’accesa querelle con il Comune, la stessa che portò alle dimissioni di Gheza dalla carica di assessore allo Sport.

Si tratta di un’opera da almeno 50mila euro, dunque molto onerosa, ma orma imprescindibile per il Rugby Lecco. «Per noi, senza club house, quest’anno è stato un disastro poiché non abbiamo potuto tenere i nostri ragazzi a studiare – spiega Gheza – Abbiamo perso molti giocatori delle giovanili per questo. Non dimentichiamo poi il terzo tempo delle partite».

C’è un’intesa di massima con Sport Management

«Ne abbiamo già parlato al Comune e c’è un’intesa di massima con Sport Management – commenta Gheza – Esiste un progetto da parte nostra per mettere a norma il sottotribuna e allestire la club house. È un progetto molto oneroso di cui non possiamo fare più a meno. Venerdì avremo un incontro con i Vigili del fuoco per definire i permessi relativi ai vari allacciamenti di aqua, gas, dell’impianto di aerazione. Sport Management è disposta a concederci l’autorizzazione: una volta ottenuti gli ok preventivi dalle autorità competenti, andremo in Comune a presentare il progetto esecutivo».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Rugby