Seguici

Calcio

Sala Stampa | Calcio Lecco, Maiolo sul futuro: «Di Nunno ambizioso, faccia a faccia con Tacchinardi a breve»

Condividi questo articolo sui Social

Tacchinardi va? Tacchinardi resta? Il quesito è sempre lì.

Detto che la nostra opinione sulla vicenda l’abbiamo espressa in settimana, la giornata di squalifica da scontare non ha permesso al tecnico di parlare alla stampa e, invece, ha rinviato ulteriori comunicazioni di ulteriori dieci, dodici giorni. Tra giovedì 17 e venerdì 18 mister e presidente s’incontreranno e valuteranno se ci sono i margini per ricomporre una frattura diventata più profonda perchè mai saldata da Lecco-Darfo. Le parti diranno quali sono le loro condizioni per provare a porre le basi di una convivenza: si parte da delle posizioni abbastanza lontane, ma il calcio riserva sempre delle sorprese, motivo per cui non tutte le speranze vanno riposte in fondo a un cassetto.

«Ieri sera ero con il presidente e abbiamo parlato del presente e del futuro, Tacchinardi rimane in cima alla lista degli allenatori papabili – spiega il dirigente Angelo Maiolo nel post Grumellese-Lecco -. E’ vero, non si parlano da dopo quella partita, ma s’incontreranno a breve per capire cosa fare l’anno prossimo. Di Nunno vuole vincere, non vuole andare via e lo testimonia anche la sua volontà di lavorare allo stadio. Sulla partita di oggi, invece, c’è poco da dire: siamo arrivati scarichi, loro dovevano vincere e così hanno fatto, anche se alla fine sono retrocessi per via della vittoria del Trento. Dispiace, questa è stata una stagione deludente, ma tra sesto e settimo posto non sarebbe cambiato nulla».

Il tecnico, nel frattempo, ha salutato la squadra: «E’ entrato e ci ha salutato uno per uno, ringraziandoci per quanto fatto sotto la sua gestione», spiegano sia Ivan Merli Sala che Mattia Malvestiti, quest’ultimo al rientro dopo sette mesi. In particolare, Merli Sala esprime un concetto importante: «E’ importante avere continuità tra un’annata e l’altra, non si può pensare di cambiare tutto da una stagione a quella successiva», e gli esempi da prendere, in questo caso, sono molteplici.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio