Seguici

Calcio

Quando la toppa è peggio della buca

Il comunicato della Calcio Lecco 1912 in "ricordo" di Paolo Bussola
Condividi questo articolo sui Social

Avremmo preferito non dover tornare a parlare pubblicamente della scomparsa di Paolo Bussola. Eppure, ci troviamo costretti a rompere il nostro “voto”, perchè una dimenticanza si può, entro certi limiti, tollerare, ma una presa in giro no, non può passare sottotraccia. Ci riferiamo al rumorosissimo silenzio della Calcio Lecco 1912, che per Paolo era stata, come per tanti di noi, qualcosa di vicino all’essere una ragione di vita: la società bluceleste, compiendo a nostro giudizio un macroscopico errore comunicativo, non ha detto “A” per ricordare la figura di Paolo, aldilà di tutto più che quarantennale tifoso al seguito di questi colori.

La dimenticanza, nonostante il dolore di chi l’ha conosciuto e stamattina si è ritrovato all’ospedale per dargli l’ultimo saluto, non è comunque passata inosservata. Più di un messaggio, in tal senso, è stato recapitato alla Calcio Lecco 1912, accusata di essersi persa un evento che avrebbe meritato quantomeno due righe di cordoglio firmate dai “piani alti”, esattamente come avvenuto in un’altra, triste occasione quest’anno. La risposta è stata un articolo scritto frettolosamente e retrodatato allo scorso 10 maggio, pubblicato sul sito ufficiale nella giornata odierna e spacciato con forza, invece, come battuto nella serata stessa in cui si è diffusa e abbiamo appreso la notizia del tragico avvenimento. Noi stessi, questa mattina, abbiamo visionato il sito ufficiale della Calcio Lecco 1912, apprendendo dell’uscita di un approfondimento sulle statistiche stagionali dei giocatori blucelesti, che ha fatto seguito solamente dal riassunto di Grumellese-Lecco.

L’articolo su Paolo è stato corredato, tra l’altro, da una fotografia di nostra proprietà, in questi brutti giorni richiestaci e concessa a una testata cartacea. Come si usa dire, la toppa messa è stata peggio della buca: si sarebbe potuti passar sopra al ritardo nell’emissione del comunicato, ma le modalità con cui è stata trattata la vicenda ci hanno convinti a far un’uscita pubblica che avremmo volentieri evitato.

Torneremo ora a ricordare Paolo in doveroso silenzio, sicuri che nemmeno lui avrebbe tollerato una presa in giro di tali proporzioni.

Vi mostriamo, invece, lo striscione affisso all’esterno del “Rigamonti-Ceppi” dai “Cani Sciolti”, storico gruppo della Curva Nord.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio