Seguici

Scherma

Circolo della Scherma Lecco, tre squadre pronte per l’anno prossimo

Mirko Buenza con Sofia Brunati vittoriosa ad Ancona
Condividi questo articolo sui Social

Il sodalizio bluceleste punta alla salvezza nella A2 maschile di sciabola, ma parteciperà anche nel femminile in Serie B2 e nella spada maschile in C

«Il prossimo anno l’obiettivo della squadra neopromossa in Serie A2 sarà la salvezza». Così Mirko Buenza, direttore tecnico del Circolo della Scherma Lecco, svela i piani futuri per quanto riguarda le squadre del club bluceleste.

La promozione ottenuta qualche settimana fa è un’impresa storica, frutto di una costante crescita del circolo a livello di praticanti, attività e risultati, che nel 2018/19 non si arresterà. Anzi. «Per il nostro circolo è un ottimo risultato, mantenere la serie A2 sarebbe grandioso – commenta Buenza – Il livello è davvero molto alto. L’anno prossimo oltre alla sciabola maschile, avremo anche una squadra femminile che partirà da zero, dalla categoria B2. Nei nostri piani c’è inoltre una formazione di spada maschile che disputerà la Serie C zonale».

I programmi per il prossimo anno sono molteplici. Il Circolo sarà impegnato non solo nei campionati a squadre e nelle prove individuali, ma anche a livello organizzativo. «Avremo ancora una volta la gara regionale a Olginate, come accaduto negli ultimi due anni – prosegue Buenza – Stiamo valutando anche la possibilità di allestire una prova nazionale per i Master, ancora da valutare la sede idonea».

Brunati svetta a livello nazionale

Nel week-end scorso sono maturati risultati notevoli per i portacolori del Circolo. Alla prova nazionale paralimpica di Ancona, Sofia Brunati ha conquistato finalmente l’oro sia nella sciabola sia nella spada. «È veramente in grande forma, sta cominciando a maturare sotto il profilo caratteriale», ha commentato Buenza.

Matilde Spreafico è invece arrivata quinta nella spada e terza nella sciabola. Impegnati, nelle qualificazioni alla Coppa Italia Assoluti, Eleonora Currò nella sciabola femminile, Fabio Scaccabarozzi e Marco La Barbera nel maschile, più Marco Rossi nella spada maschile. Purtroppo nessuno di loro è riuscito a strappare il “pass”.

Ad Alkmaar, in Olanda, l’acuto è giunto dall’inossidabile Riccardo Carmina, laureatosi campione europeo a squadre con l’Italia.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Scherma