Seguici

Settore giovanile volley

Per il gruppo dell’Under 18 della Picco una crescita impetuosa

Condividi questo articolo sui Social

Bilancio di fine stagione per le giovani biancorosse guidate da Diego Ficarra, protagoniste su più fronti. «Alto livello tecnico e motivazioni al top»

Una stagione di alto livello, plasmando – come vuole la tradizione biancorossa – giovani giocatrici di pallavolo. La Picco Lecco non ha festeggiato soltanto la promozione in Serie B1 con la prima squadra, ha anche sofferto ed esultato per le gesta delle ragazze del gruppo Under 18 che hanno fatto faville in Serie D, sfiorando la promozione in C. Giustamente soddisfatto, nonostante il finale amaro, coach Diego Ficarra.

«Se guardiamo l’obiettivo della società nell’affrontare questa categoria, ovvero permettere alle giovani di acquisire un livello di esperienza notevole, è stato raggiunto. Lo hanno dimostrato anche aggregandosi alla prima squadra e tenendo il campo in partita. Sotto l’aspetto del risultato c’è l’amaro in bocca. Lo scorso anno a cinque giornate dalla fine eravamo calati nei risultati, quest’anno siamo rimasti attaccati al treno delle migliori. La trasferta sfortunata a Colico ci ha fatto venire meno i punti che ci avrebbero permesso di essere promossi. Vedere sfuggire un obiettivo così importante all’ultimo ha fatto sì che l’umore non fosse dei più alti, al ritorno in palestra. Ma sono soddisfatto del livello medio mostrato durante la stagione, poche altre squadre lo hanno raggiunto. Merito a Curno che ha stravinto il campionato e al Lemen che ha alzato il livello tra andata e ritorno, trovando la promozione. Ma insieme a loro metto la Picco».

Stagione di altissimo profilo

La Picco ha brillato anche fuori dal campionato di Serie D, a conferma di un valore ben definito. «Durante la stagione abbiamo mostrato che il livello era quello giusto, pensiamo al 3-1 inflitto al Vero Volley nell’Under 18 Eccellenza a novembre. Poi il successo in un contesto internazionale come l’Eagle Cup, con il titolo di mvp ad Alessia Mandaglio. Essere arrivati primi nel girone Under 18 Eccellenza e anche nel girone di andata di Serie D con Curno ha dato grande motivazione alle ragazze. Punto molto su questo aspetto: se vuoi arrivare in prima squadra non puoi permetterti di essere tanto spensierata, vogliamo costruire giocatrici di pallavolo, quindi creare nelle ragazze il senso di lavoro e sacrificio. Abbiamo perso le finali Under 18 ma pure in quel caso Mandaglio è stata premiata come migliore palleggiatrice. A Pordenone, in un torneo Under 19, contro squadre più grandi di noi come età media, ce la siamo giocata sino alla finale. A livello regionale abbiamo chiuso tra le migliori otto squadre, e la Lombardia è la regione con più società che allestiscono giovanili di alto livello».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Settore giovanile volley