Seguici

Basket

La Np Olginate, frenata dalle percentuali al tiro, cede a Faenza

(Photo Morale & LRPHOTO)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 1 minuto

Si è interrotta a tre la striscia di vittorie consecutive della Np Olginate, battuta al PalaRavasio dalla Rekico Faenza 52-61

Un match comunque positivo nell’atteggiamento per gli uomini di coach Massimo Meneguzzo, alla pari contro l’ex capolista e penalizzati soltanto da percentuali veramente troppo basse al tiro, 29% dal campo.

Olginate è partita bene, restando avanti nel primo quarto, con il sorpasso subito allo scadere (15-17), ed è rimasta agganciata al punteggio nel secondo (29-34 all’intervallo).

Gli innumerevoli errori su facili appoggi da sotto hanno alimentato prima il rientro dei faentini, trascinati dall’esordiente Giorgio Sgobba (ex Scafati, A2), autore di 15 punti in 8′ nel primo tempo, e poi il sorpasso targato Chappelli vera spina nel pitturato con 15 rimbalzi e 16 punti. Nonostante tutto Olginate si è mantenuta sempre in scia e al 30′ era ancora sul 42-42.

A inizio dell’ultima frazione Venucci, non pervenuto fino a quell’istante, si è scatenato piazzando un pesantissimo 3/3 dall’arco. La Npo ha perso le misure del campo coi propri esterni, riuscendo a riavvicinarsi ma non a piazzare la zampata decisiva: è stato Chiappelli a mettere la tripla della sicurezza per gli ospiti a un minuto dalla sirena. Finale 52-61.

Nove i giocatori di Meneguzzo (che ha dovuto fare a meno ancora di Stolic e Marra, con Tagliabue febbricitante e Gorreri ancora claudicante) a referto, il solo De Bettin in doppia cifra con 11 punti.

La sintesi dell’incontro del PalaRavasio

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket