Seguici

Pallamano

Fine del rapporto Molteno-Scalia, «non è un esonero»

Condividi questo articolo sui Social

La società brianzola comunica all’allenatore che non farà parte dei programmi futuri. Il coach sceglie di non concludere la stagione in corso

Ha fatto molto rumore la fine del rapporto tecnico tra la Pallamano Molteno e coach Gaspare Scalia. Qualcuno ha parlato apertamente di “esonero“, ma la realtà è diversa.

Lo scorso 15 marzo, a retrocessione di fatto avvenuta, la società ha incontrato l’allenatore, esaminando l’andamento del campionato di Serie A1. La società brianzola ha fatto notare al tecnico che nel girone di ritorno, al netto di sfortuna e scotto dell’inesperienza, ci si sarebbe aspettato qualcosa in più dalla squadra sul campo. Contestata, in maniera garbata, anche qualche scelta tecnico-tattica di Scalia. In sintesi, agli sforzi della società sul mercato sarebbero dovuti corrispondere risultati migliori.

«La società ha sostenuto sforzi notevoli», commenta il dirigente Gianni Breda, «anche dal punto di vista economico, per poter mettere a disposizione del coach una formazione da media classifica oltre a fornire tutto ciò che potesse far allenare al meglio e in generale mettere nelle migliori condizioni il team. Pertanto, per correttezza ma anche per essere liberi di muoverci per il prossimo anno, e lo stesso lui, lo abbiamo ringraziato per tutto quanto ha fatto in questi anni e gli abbiamo comunicato che per il prossimo anno lui non sarà nei programmi della nostra società».

A Scalia è stato comunque proposto con insistenza di concludere la stagione in corso, ma il coach ha scelto «di interrompere immediatamente la collaborazione, in modo unilaterale». Il Molteno sta cercando di far rientrare la coda polemica seguita nei giorni scorsi.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Pallamano