Seguici

Pallanuoto

Pallanuoto, chiusura spettacolare dei Leoni

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Partiamo dicendo che l’obiettivo ad inizio anno erano 15 punti. Come sempre i Leoni si danno un obiettivo sfidante, super competitivo e difficile da raggiungere. Infatti quest’anno non sono riusciti a raggiungerlo… per un secondo.

Di fronte al pubblico di casa i Leoni trovano l’AMGA Legnano, squadra molto forte capace di battere Pallanuoto Milano e insediare le prime posizioni.

I lecchesi giocano solo per raggiungere i 15 punti dato che nessuna squadra può superarli in classifica. Privi degli espulsi Longo e Dell’oro, dell’infortunato Andreana, i blucelesti devono giocare con una squadra zeppa di under 18, assolutamente meritevoli e all’altezza della sfida.

La formazione iniziale: De Capitani, Galli (c.), Velsanto, Pesenti, D’Amuri, Galbiati, Caligaris. In panchina Rota, Palmiero, Peluso, Spreafico, Formenti, Gilardoni e Clausi.

Primo quarto di studio ma, dopo metà tempo, è Velsanto ad aprire le marcature. Dopo un paio di salvataggi, De Capitani capitola su una rovesciata per 1-1 . L’impatto psicologico è forte e gli avversari ne approfittano allungando fino al 1-3. Solo una magia di D’Amuri, palombella a girare, mantiene a galla i blucelesti chiudendo il primo quarto sul 2-3.

Secondo tempo di grande equilibrio dove la prima metà è dominata dai legnanesi che allungano sul 2-5, poi subiscono il ritorno dei Leoni fino al 4-5.

La partita è apertissima anche nel terzo quarto dove la concreta possibilità di fare risultato carica i padroni di casa che prima pareggiano D’Amuri, poi passano in vantaggio con Velsanto. Dopo il pareggio dell’Amga, è ancora D’Amuri a fissare sul 7-6 il risultato a fine quarto.

Nell’ultimo parziale pareggio in apertura e risposta a metà quarto: 8-7. Da quel momento (3’ e 20” alla fine) i Leoni combattono per mantenere il vantaggio contrastando tutte le azioni degli avversari. A 10” dalla fine una controfuga fulminea soprende i lecchesi che vedono la palla dentro la propria porta al suonare della sirena.

Non c’è però tristezza. Non è una vittoria sfumata ma un pareggio guadagnato! L’obiettivo non è stato raggiunto ma non si può parlare di fallimento.

La Pallanuoto Lecco ha confermato la sua i risultati dell’anno scorso battendo le ex squadre del girone B (NC Monza e Harbour Club) e ha battuto due squadre del girone A dell’anno scorso (Bereguardo e Water Panda). Il pareggio di ieri è una dimostrazione di forza.

Sono mancate alcune vittorie, colpa di inesperienza e di “paura di vincere” come ieri, contro Milano e Ticino. Ma le prospettive per il futuro sono rosee.

Chiudiamo questa stagione, tuttavia, confermandoci numeri 1 in classifica nel 5° tempo, dove non manca mai unione, amicizia e rispetto, dalla squadra Master agli under 14. Fuori dall’acqua siamo imbattibili!

Condividi questo articolo sui Social
Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Pallanuoto