Seguici

Calcio Lecco 1912

Roncari: “Questo stadio fa la differenza”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Ci voleva una partita del riscatto e così è stato. Dopo la deludente prova di domenica scorsa il Lecco ha messo una segno una vittoria importante, ma che quello che conta l’ha fatto con una prestazione maiuscola.

Le parole di Mister Roncari

Mister, una vittoria mai in discussione con un primo tempo sontuoso: “Abbiamo trovato quest’assetto che è quello che dà più soddisfazioni. Rientrando Chessa abbiamo qualche freccia in più nel nostro arco, gli interni di centrocampo magari hanno dovuto lavorare un pò di più, ma se siamo organizzati come oggi facciamo tanta strada” 

Chessa punzecchiato, ma sempre sopra le righe: “Chessa é un giocatore di qualità che sa di essere marcato a vista, se utilizzerà le sue energie nervose per giocare solo a calcio non può che migliorare. Comunque voglio sottolineare la prestazione non solo di Chessa, ma di tutti coloro che sono entrati in campo.”
 
Dove potete arrivare dopo la vittoria di oggi? “Dire dove possiamo arrivare oggi mi riesce difficile, dicendo di puntare alla promozione peccherei di presunzione. Mi brucia ancora di più la sconfitta di domenica scorsa. Questa è una squadra così siamo sulla strada giusta per progredire. Direi che questo stadio fa la differenza, la nostra gente i nostri tifosi. Stiamo lavorando per correggere l’assetto e gli equilibri in trasferta, dove non c’è la stessa attenzione, dove forse cerchiamo di vincere in fretta esponendoci ai contropiedi esponendoci a delle ripartenze che ci fanno male.”

Il prossimo turno impegnati con un altra squadra di testa? “Direi che oggi abbiamo passato un esame, ma gli esami non finiscono mai. Domenica abbiamo un altro test fuori casa, un altro match importante contro una squadra quotata”

Con questa vittoria si è guadagnato un pò di soldi per il mercato di gennaio? “Dobbiamo dare fiducia a questa squadra. Lecco è una piazza importante, una piazza che esige, che quando le cose vanno bene ti esalta, ma che quando sbagli ti critica giustamente. Per il momento è presto parlare di queste cose”.

E ora l’intervista al giovane terzino sinistro classe ’93 Daniele Mignanelli

Mignanelli è vero che avete fatto vedere una maglietta particolare? “Prima di venire a Lecco ho provato a Caronno e mi è sembrato giusto far vedere questa maglietta con la scritta ‘Cotta e mangiata”.

Alla fine meglio Lecco o Caronnese? “Sicuramente meglio Lecco, non c’è dubbio”.

Come giustifichi la differenza tra le partite fuori casa e in casa? “Siamo stati concentrati, con l’atteggiamento giusto, quando entriamo così non c’è per nessuno. Adesso dobbiamo pensare subito alla partita di domenica prossima che sarà un altro scontro difficile. Inoltre oggi quasi rischiavo di fare gol”.

Meglio aver vinto contro la Caronnese o aver accorciato la classifica? “Aver battuto la Caronnese è una bella emozione, abbiamo riavvicinato la classifica e poi si è visto che non sono proprio così più forti di noi.” 

Clicca per vedere le immagini delle Interviste

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912