Seguici

Calcio Lecco 1912

Romeo e Di Ceglie: “Testa gi� al Pontisola”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Dopo la vittoria di domenica contro la Caronnese, oggi i giocatori del Lecco sono ritornati al lavoro al Centro Sportivo Rio Torto a Valmadrera sotto una pioggia insistente e fastidiosa. Occorre archiviare subito la vittoria, non lasciarsi andare a facili entusiasmi, su questo Mister Roncari è molto attento e non transige, tornando con il pensiero e la concentrazione sulla prossima sfida a Ponte San Pietro contro il Pontisola.

Tra i primi ad arrivare al centro Di Ceglie e Romeo, ancora sorridenti per la bella giornata di lunedì.

Di Ceglie domenica avete quasi annichilito la Caronnese: “Sì, grande prestazione ed io in questa squadra mi sto trovando sempre meglio. Sto crescendo partita dopo partita, non sono al massimo, ma sono sulla strada giusta per il completo recupero. Comunque tutta la squadra ha avuto l’atteggiamento giusto sotto da tutti i punti di vista”.

Resta ancora da guarire il mal di trasferta, che sembrava risolto dopo MezzoCorona: “Si in effetti è vero, anche se non ci manca la personalità e per di più fuori casa non ci sentiamo abbandonati in quanto sembra di giocare al Rigamonti Ceppi visti i numerosi tifosi che ci seguono sempre. Stiamo cercando di trovare il motivo di questi sbalzi di prestazioni tra Lecco e Fuori casa. A dire il vero se a Castel Goffredo avessimo trovato il gol con Maggioni sarebbe stato diverso. Dobbiamo lavorarci sopra”.

Finalmente domenica non avete sprecato un tempo: “Quando giochi non ci pensi al tempo che butti via, anche perchè non si posso vincere tutte le partite, si entra in campo per i tre punti e basta”.

Tu sei bergamasco, conosci qualcuno del Pontisola? “Sì, tanti provengono dal settore giovanile dell’Atalanta, come Crotti, Bulla e Stucchi, giocatori che se sono lì è perchè hanno dei valori e lo stanno dimostrando tutte le domeniche. La nostra intenzione e di andare a vincere con chiunque si giochi, Caronnese o Castellana che sia, prima o ultima in classifica non conta, dobbiamo fare i tre punti”.

Ormai un pò tutti, tifosi e voi stessi, credono in questa squadra: “Sì lo stanno dimostrando i risultati. Senza i tre punti di penalizzazione saremmo lì, vicino alla testa della classifica. Tutte le domeniche vogliamo dare il massimo e partita dopo partita lo stiamo dimostrando. Tutto questo lo si riesce a fare se in settimana si lavora bene”.

Passiamo ora al mediano classe ’93 Manuel Romeo, in grande crescita nelle ultime uscite.

Romeo domenica ha rischiato dopo il giallo: “Sono un giocatore che non protesta mai, se prendo il giallo è per il gioco, mai per proteste, io in campo sto sulle mie”.

Ora avete trovato l’assetto giusto ed i giovani stanno facendo la loro parte: “Si ormai penso che l’assetto sia quello definitivo, anche se a volte è giusto cambiare. Per quanto riguarda noi giovani stiamo facendo molto bene e rispondendo alle aspettative. Settimana scorsa siamo mancati io e Chessa e forse si è sentito, mentre questa domenica c’ eravamo ed abbiamo potuto dare il nostro contributo”.

Il Mister domenica ha paventato la possibilità di cambiare modulo in trasferta per restare un pò più coperti: “Penso che potremmo giocare anche fuori casa con questo modulo, ci troviamo bene non vedo il perché cambiare. Contro la Castellana i primi minuti eravamo a posto, l’approccio era giusto, poi sono arrivati i due gol e non tutte le squadre si possono rimontare”.

E’ la mancanza di motivazione a farvi sbagliare in trasferta? “No le motivazioni c’erano e ci sono sempre state, sia in casa che fuori. Al momento non saprei proprio il perché di questa differenza tra le partite in casa e quelle fuori. Però adesso non possiamo più sbagliare altrimenti siamo punto e a capo”.

Nelle ultime partite il vostro centrocampo sta crescendo: “Abbiamo corso molto ed alla fine avevo i crampi. Se noi centrocampisti ci diamo da fare il reparto d’ attacco ne beneficia. Lo spogliatoio è unito e molto su di giri”.

Clicca per vedere le immagini dell’Intervista

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912