Seguici

Calcio Lecco 1912

Asti Brun: “Pronto per rientrare”

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Ieri è stata giornata di allenamento al coperto viste le avverse condizioni meteorologiche. Infatti la squadra si allenerà presso il Tennis Club 88, all’interno dei palloni che coprono i campi da tennis e di calcetto in sintetico, prospicienti i campi di calcio del Centro Rio Torto.

Preso atto del rinvio del match di domenica, visti i costi che dovrebbe sostenere la Società per liberare il campo e gli spalti dalla neve, per capire cosa accadrà ecco che si presenta in sala stampa Mister Roncari.

Clicca per vedere le immagini dell’intervista

Mister Roncari domani probabilmente non si giocherà: “Ho parlato con Ivan Corti e Paolo Cesana e quasi sicuramente non si giocherà, anche se io ci terrei a giocare. Il Fersina ci ha già contattato per capire la nostra posizione, quindi valuteremo nelle prossime ore. Siamo in una striscia positiva, giocando finiremmo il girone di andata in casa, davanti al nostro pubblico e quindi ci sarebbero tutti gli ingredienti per celebrare degnamente questo primo pezzo di stagione”.

Quando spera si possa giocare il recupero? “A questo punto spero che il recupero si giochi a febbraio, anche se la regola mi sembra preveda si debba recuperare subito, entro la fine del girone, a meno che non decidano di sospendere tutte la partite. Al di là che questo lo stop ci potrebbe permettere di recuperare Maggioni, anche se per l’importante recuperi bene e al 100%, cioè torni in perfette condizioni”.

Lunedì stop al mercato di Serie D, mentre lunedì apre quello di C, quali aspettative? “Penso che la Società non abbia intenzione di operare ancora sul mercato. Abbiamo appena inserito una punta, recupereremo Martin e quindi abbiamo tutti gli ingredienti per fare tutto il girone di ritorno. Inoltre, mi preme sottolinearlo, a questa squadra bisogna darle fiducia”.

Chi ha bisogno di un po’ più di riposo? “Direi nessuno. Abbiamo da recuperare Martin e Maggioni. Vaglio fermo al box per una contusione al piede occorsagli una decina di giorni fa e ancora oggi fa fatica a mettersi la scarpa, così ha il tempo di rimettersi in sesto visto che la sua cessione è  stata stoppata”.

La squadra in che condizione fisica si trova? “Non mi sembra vi sia nessuno che necessiti di un lavoro separato o particolareggiato. E’ anche vero che non avendo fatto la preparazione, nel senso classico della parola, questa pausa ci permetterebbe di tirare un po’ il fiato, anche se di riposo non se ne farà molto”.

Poi è il turno di Asti Brun, centrocampista di valore la cui lunga assenza si è fatta sentire nell’economia della squadra.

Asti Brun a che punto il suo recupero? “Speriamo di rientrare presto, perché mi manca molto il campo, l’ultima partita l’ho giocata a Mapello, un mese e tre settimane fa. Questa settimana è stata la prima in cui mi sono allenato completamente e bene, anche se mi serviranno ancora un paio di settimane per recuperare la condizione e mettere minuti sulle gambe. Giovedì nella partitella contro la Juniores ho giocato tutti i due tempi e mi sono sentito bene”.

La concorrenza a metà campo adesso è agguerrita: “E’ giusto così, se dobbiamo fare un campionato di vertice è logico che vi siano un paio di giocatori per ruolo”.

Del centrocampo del Lecco chi ti piace di più? “Se dovessi guardare la continuità e la crescita sicuramente Stefano Mauri e poi ci sono i giovani come Romeo e adesso Aldegani. Romeo è un periodo che sta facendo bene è cresciuto molto in questo mese, mentre Aldegani l’ho visto solo a Mapello e mi era piaciuto”.

Cosa serve per vincere anche in trasferta? “Sicuramente in casa siamo una macchina da guerra e questo non so se sia il pubblico o lo stadio. Fuori casa a Pontisola avremmo meritato noi, abbiamo vinto ai punti se volessimo utilizzare il gergo pugilistico. Contro il  Darfo abbiamo iniziato bene e poi siamo calati un po’. Comunque nelle ultime partite in trasferta siamo cresciuti molto, ma dovremo farlo ancor di più”.

In che posizione del campo preferisci giocare? “Diciamo che mi adatto a qualsiasi posizione a centro campo, mi piace provare il tiro da fuori e anche spingermi offensivamente. Non vedo il momento di rientrare anche per provare a giocare con Sarao”. 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912