Seguici

Calcio Lecco 1912

Andrea e Nicola Rota pronti per Sant’Angelo

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Due cognomi identici, ma due calciatori totalmente diversi. Parliamo del Capitano del Lecco Andrea Rota, centrocampista classe ’76, e Nicola Rota attaccante classe ’94, protagonisti a loro modo di questo inizio di stagione bluceleste.

Per quanto riguarda il capitano un infortunio al costato lo ha costretto ad una lunga assenza dal campo, ora recuperato potrebbe tornare utile alla causa del Lecco, mettendo in campo tutta la sua esperienza e saggezza per guidare i giovanotti, anche se è aumentata di molto la concorrenza nel reparto .

Nicola Rota ha fatto il suo exploit in quel di Mezzocorona con una doppietta che l’ha lanciato fino alla nazionale di categoria. Per entrambi a Sant’angelo Lodigiano potrebbe non essere certa la loro presenza in campo fin dal primo minuto, ma sicuramente si faranno trovare pronti quando Mister Roncari li chiamerà.

Andrea Rota prima di tutto come sta? “Sono a posto a pieno regime, anche martedì quando sono rientrato contro il Fersina non ho avuto paura di fare dei contrasti, insomma recuperato al 100% e a disposizione del Mister”

Il centrocampo è il reparto più affollato, la concorrenza è aumentata: “Si in effetti con le ultime prestazioni dei ragazzi dovrò riconquistarmi il posto. Noi tutti sappiamo che siamo a disposizione del Mister che nel nostro reparto ha ampia libertà di scelta. Quindi, per la partita di sabato, onestamente su di me non so che intenzioni ha il Mister”.

Contro il Fersina due punti persi, ora serve recuperarli contro il Sant’Angelo: “Martedì purtroppo abbiamo perso due punti persi visto che ne avevamo messi in preventivo tre. Ora c’è poco da fare analisi dobbiamo andare a sant’Angelo e vincere, per poi ripartire con un girone di ritorno all’altezza della situazione. E’ anche vero che quello del sant’Angelo è campo storicamente abbastanza caldo, ma questo non ci preoccupa, anzi ci darà la giusta carica agonistica”.

Nicola Rota nel suo reparto la concorrenza è aumentata, come la vede? “Fisicamente mi sento bene, e quindi sono pronto ad entrare in campo. Per quanto riguarda il reparto d’attacco, con l’arrivo di Sarao, ora a maggior ragione devo conquistarmi con i denti un posto in squadra, vista anche la presenza di Castagna. Chiaro che mi rimetterò alle scelte di Mister Roncari, io sono a disposizione della squadra e se parto dalla panchina non è un problema”.

Dopo la partita di martedì con il Fersina che aria tira negli spogliatoi? “Ci sta essere un pò giù di morale, però allo stesso tempo siamo carichi e pronti per riprendere il cammino conquistando magari i tre punti. A Darfo io ho preso una traversa, mentre martedì con un altro arbitro sarebbe andata meglio. E’ vero che ad inizio stagione nessuno si aspettava l’attuale nostra posizione in classifica, ma non per questo possiamo adagiarci, dobbiamo assolutamente cambiare marcia e tornare a vincere”.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912