Seguici

Calcio Lecco 1912

Interviste a Mister Roncari e Sciannam�

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Oggi è arrivato per la prima volta, s’intende per la stagione 2012/2013 in quanto al Lecco ci era già stato lo scorso anno, Claudio Sciannamè. Giocatore polivalente che può ricoprire diversi ruoli: dal terzino al centrale fino al mediano e che dovrebbe a far parte della rosa bluceleste.

Un ritorno sicuramente gradito alla piazza Bluceleste, che ben conosce ed apprezza il giocatore e l’uomo, tra i più positivi dello scorso anno.
Lui, dal canto suo, ha sempre sperato di poter tornare ad indossare questi colori, come ci aveva detto in esclusiva qualche giorno fa e ci ha confermato anche oggi.

Clicca per vedere le immagini delle interviste

Sciannamè come è stato il tuo ritorno a Lecco? “Piacevole, ho trovato  tutto uguale tranne lo staff. E’ bello ritornare dove sono stato bene in passato. Sono stato contattato giovedì scorso, in breve tempo abbiamo concordato pressoché su tutto, anche se telefonicamente e comunque penso che non ci siano problemi altrimenti non sarei qui. L’unico dubbio è stato sull’aspetto economico, ma per il semplice fatto che abito lontano.”

Cosa ha fatto in questi sette mesi? “Mi sono allenato con il Maliseti, squadra di Promozione di Prato e nel frattempo ho lavorato anche perché di qualcosa bisogna vivere. Comunque con quella squadra non giocavo in quanto  non ero tesserato, mi sono semplicemente tenuto in allenamento. Ogni tanto correvo da solo al sabato e la domenica quando loro erano in campo”.

Ha visto Mister Roncari? “L’ho visto mercoledì a Crema, non abbiamo fatto grandi discorsi, poi avrò modo di conoscerlo meglio. Poi ho visto il Lecco contro la Pergolettese, una squadra grintosa, la vittoria ci poteva stare tutta. Dietro mi hanno impressionato in particolar modo Mignanelli, bravo tecnicamente. Il loro gol è stato frutto di un episodio sfortunato”.

Cosa conosce di questa serie D? “Praticamente nulla, come non so se sarei della partita fin da domenica. Vengo da sette mesi in cui non disputo partite e dire che sarei pronto al 100% sarei bugiardo. Questa è un’occasione perché ripartire da dove hai lasciato un buon ricordo è una bella cosa, anche se parto avvantaggiato perché conosco già l’ambiente.”

Ti senti pronto? “Anche se sono sette mesi che non gioco con la testa e con la mente sarei pronto, ma è anche chiaro non ho ancora in ritmo partita dei giocatori che sono qui e dei quali conosco solo Castagna e Aldegani, Lele Ratti. Comunque mi sembrano tutti bravi ragazzi”.

Poi è il turno di Mister Roncari, un pò rabbuiato anche se non da intendere i motivi di questo suo “malessere”.

“Anche se al  Caravaggio ne mancano quattro rimane una buona squadra, che ci darà filo da torcere. Inoltre visto che ha perso  l’ultima in casa non vorrà sicuramente perdere la seconda di fila. Poi vedo che chiunque gioca contro di noi moltiplica gli sforzi. Al di la dei numeri con la Pergolettese, siamo in serie positiva da otto partite, abbiamo cambiato portiere, difensore centrale e nonostante tutto ciò la consistenza della squadra non è cambiata. E’ chiaro che nessuno è contento al 100% perché si vuole sempre vincere. Posso concordare sul fatto che 2/4 punti in più potevamo averli, ma non di più. Io dico che se questa squadra domenica vince con il Caravaggio avrebbe quattro punti in più rispetto all’andata. Se si vincessero tutte le partite sarei il primo a godere di questi risultati”.

Poi, in risposta alle dichiarazioni di mercoledì di Mister Venturato del Voghera,  ci tiene a mettere i puntini sulle i: “Voglio sottolineare che non siamo andati a Crema per perdere, così ha detto il loro allenatore. Il possesso palla dice che il Lecco lo ha avuto per 30 minuti e il Voghera per 31. Da qui a dire che lo hanno avuto per 70 minuti ce ne vuole”.

“In questo momento c’è bisogno di serenità, di far lavorare la squadra  e questo lo sta a dimostrare Frigerio che, se lasciato in pace, sta dimostrando di essere un buon portiere, anzi tra i pali è tra il più forte”.

Con che formazione scenderà in campo? “E’chiaro che non essendoci Castagna Sarao sarà della partita. Purtroppo forse ci mancherà Asti Brun, in dubbio Romeo per una contrattura. In panchina ci saranno Aldeghi (’95) e Ripamonti (’94)”.

E su Sciannamè cosa pensi? “Non ho informazioni sul suo stato contrattuale. Oggi avrò il piacere di conoscerlo, l’ho visto abbastanza motivato e contento di essere qua.” 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912