Seguici

Basket

Basket Lecco, prima partita casalinga della stagione

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Nel return match contro Pavia, i blucelesti vincono la gara con una buona prestazione sia per condizione atletica che per affiatamento della squadra.

Lecco: seconda uscita in amichevole per i blucelesti del Basket Lecco – la prima al Bione – per il ritorno contro Edimes Pavia (B2), già incontrata la scorsa settimana in trasferta. La partita è stata anche l’occasione per vedere all’opera otto dei dieci giocatori del roster definitivo che Coach Piazza, assenti Novati e Cisse, fa ruotare per i 40 minuti del match, mettendo in scena presupposti di ottime trame, soprattutto dal punto di vista offensivo. Il risultato finale è di 82-76 per i padroni di casa; se il punteggio di inizio settembre conta meno di zero, certamente la fisionomia di squadra comincia a prendere forma.

Tra gli otto effettivi a disposizione, Coach Piazza sceglie un quintetto con Novati in play, Angiolini in guardia, Negri in ala piccola, Gatti in ala forte e Crippa sotto le plance. Proprio dal giovane pivot di provenienza canturina vengono i primi punti del match, con un paio di buoni movimenti sotto canestro, preludio di un quarto ad alto punteggio, chiuso sul 25-20 dai padroni di casa, grazie anche a un paio di penetrazioni convincenti di Novati.

Nel secondo quarto Pavia comincia a bucare il canestro dalla distanza, trovando triple in ritmo dagli esterni; i blucelesti si affidano soprattutto a Negri e a un paio di bombe di Angiolini, tanto che il parziale dei secondi dieci minuti recita solamente +1 (20-21) ospite.

Nella terza frazione si vede qualche minuto del talento offensivo di Gatti, capace di alternare Pick ‘n Pop a penetrazioni in palleggio, mentre aumentano le palle perse su entrambi i lati e il punteggio si abbassa, con un parziale di 15-17 per la formazione pavese.

L’ultimo quarto Pavia schiera qualche under, compreso l’ex Fabio Rossi al ritorno a Lecco, mentre la giocata da highlights è la bomba da metà campo di Novati, allo scadere dei 24 secondi. Il parziale del quarto è 22-18 per i padroni di casa, mentre l’agglomerato finale è 82-76, frutto di un match complessivamente gradevole, con qualche buona giocata e alcune palle perse, inevitabile corollario di una gara amichevole, su entrambi i lati del campo.

Buone le indicazioni da Novati che, dopo la prima amichevole soprattutto al servizio dei compagni, ha mostrato anche le sue doti di realizzatore, con un paio di canestri di pura sensibilità delle mani. Già in ritmo anche Angiolini, nelle duplici vesti di realizzatore e assist-man, con l’impressione che, affinando l’intesa, i compagni potranno tradurre in punti e giocate diverse sue invenzioni dal palleggio.

Gatti, pericoloso sia sul perimetro che dentro l’area, buoni spunti anche da Crippa e, nel complesso, da tutti gli otto giocatori scesi in campo. A livello globale, per quanto sia presto definire la fisionomia di una squadra con tanti elementi nuovi, a partire dal Coach, le novità più evidenti si sono viste nei giochi offensivi, con diverse soluzioni da tagli che conferiscono vivacità e coinvolgimento di tutto il quintetto nelle trame offensive, per una squadra a cui non mancano capacità realizzative. Da registrare qualche disattenzione a livello difensivo, cui saranno certamente utili il ritorno di Cisse –atteso dalla Coppa d’Africa- e di Novati, innesti utili per aggiungere punti e –soprattutto- intensità difensiva sugli esterni.

Il prossimo appuntamento in amichevole è quello di sabato (ore 18), sul campo del Bione, quando a far visita sarà l’Urania Milano, avversaria diretta nel prossimo campionato.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket