Seguici

Calcio Lecco 1912

Verso Olginatese-Lecco

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Partiamo da un presupposto: come ogni anno, ai match tra Lecco e Olginatese viene pericolosamante avvicinata la parola derby.
Tale evento è andato in scena per l’ultima volta il 9 Novembre 2011, quando i BluCelesti si imposero sui “cugini” comaschi per 3-2 (gol di Ischia e doppietta di Fabbro) in Coppa Italia, rimarginando parzialmente le ferite patite l’anno prima in Campionato.
Quella dei bianconeri di Olginate è invece una rivalità unilaterale, non condivisa nè tantomeno sentita dalla stragrande maggioranza dei tifosi del Lecco, come emerso a più riprese durante questi due anni di convivenza forzata in Serie D.
Un derby ti fa sentire la tensione per una settimana intera, ti fa tremare le gambe quando entrano in campo le squadre, ti lascia addosso le senzazioni del dopopartita fino al match successivo. Un derby, insomma, &egrave un’altra cosa.

Dopo questa premessa, passiamo al lato puramente tecnico, per cui mister Cotroneo non ha sciolto gli ultimi dubbi per quello che riguarda la formazione da mandare in campo domani.
L’unica certezza riguarda il modulo, ovvero il 4-3-3 andato già in scena a Gozzano e dichiaratamente lo schieramento con cui il mister calabrese riesce a far esprimere al meglio le sue squadre.

In porta ci sarà De Toni, apparso in piena ripresa psicologica durante le sedute di allenamento invernali, difeso dalla linea a quattro composta da Redaelli, Bergamini, Tignonsini e uno tra Bugno e Goubadia.
Il figlio del grande ex-ciclista Gianni è stato provato anche come esterno alto di sinistra, ruolo in cui è agguerrita la concorrenza del capitano Castagna.

A centrocampo tornerà Gritti, nel ruolo di mezz’ala destra, con Galli a fare da schermo davanti alla difesa e Mauri a completare il terzetto.
Possibile che venga inserito Romeo al posto di uno tra Galli e Gritti, ma questo nel caso in cui Cotroneo opti per schierare Bugno in difesa.

In attacco, detto del possibile ballottaggio tra quest’ultimo e Castagna, sarà Capogna a giocare come riferimento avanzato, mentre Raiola sembra già pronto per debuttare dal primo minuto.

Calcio Lecco 1912 (4-3-3): De Toni; Redaelli, Bergamini, Tignonsini, Goubadia; Gritti, Galli, Mauri; Raiola, Capogna, Castagna. A disposizione: Ghislanzoni, Aldeghi, Radaelli, Orlando, Bugno, Romeo, Rota, Martinelli, Locatelli.
Allenatore: Rocco Cotroneo 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912