Seguici

Calcio Lecco 1912

Piacenza Vs Calcio Lecco
Le interviste dopo gara

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Un Lecco che non ti aspetti è quello visto oggi a Piacenza soprattutto dopo quello visto in campo in casa contro il Darfo. Oggi il pari va stretto ai Blucelesti, bravi a riprendere la partita dopo essere passati in svantaggio per 2 a 1 ed ad andare addirittura sul 3 a 2.

Come si diceva in settimana questo è un Lecco che sa fare grandi prestazioni contro le squadre di alta classifica, ma si perde poi con quelle che sulla carta dovrebbero essere più facili. Resta il fatto che oggi si è giocato in uno stadio vero,di quelli con la S maiuscola, con una bella cornice di pubblico e forse anche questo ha contribuire a caricare i Blucelesti.

Mister Cotroneo prima di giocare avrebbe firmato per il pareggio? “No non mi sta bene, perché una squadra che vince a sette minuti dalla fine e finire in pareggio non mi soddisfa. Una partita fatta di episodi, forse ho sbagliato facendo entrare un centrale difensivo e li abbiamo preso il gol”.

Quando la palla arriva in difesa però c’è sempre preoccupazione: “Se abbiamo preso così tanti gol un motivo c’è. Dobbiamo registrare ancora qualcosa in difesa”.

Il Lecco sembra soffrire con le squadre di bassa classifica: “Sono tutte squadre difficili da affrontare, abbiamo sbagliato solo la partita con il Darfo. Purtroppo abbiamo perso Mauri visto che è stato espulso. Probabilmente a mandato a quel paese l’arbitro e purtroppo domenica ci mancherà e parliamo di un giocatore che si stava riprendendo, che è in grado di tener su la squadra”.

Come ha visto i due rigori? “Il nostro ero lontano, sul loro Redaelli mi ha detto che non se n’è accorto. Lì abbiamo commesso tre ingenuità. Resta il fatto che Lecco e Piacenza hanno meno punti di quanto meritano”.

Resta il rammarico per la mancata vittoria: “Certo, dovevamo fare il secondo gol. Anche le faccende societarie contano poco, perché quando i giocatori entrano i campo pensano solo la giocare la partita”.

“Una vittoria mancata di un soffio – sottolinea Tignonsini -. La squadra è partita forta e potevamo chiudere sul 2 a 0 nel primo tempo. Anche dopo essere passati in svantaggio non ci siamo scomposti. Peccato gli ultimi 5 minuti c’è stata un po’ di confusione, poteva accadere di tutto. Abbiamo saputo soffrire, abbassare la testa è questa la strada giusta”.

Clicca per vedere le immagini

“E’ finito il tempo degli alibi – sottolinea Tognassi – non si possono tre reti in questo modo, ma soprattutto fare un così brutto tempo. Non capisco come si possa giocare così con un potenziale del genere”.

“Prendiamo gol dopo un minuto – prosegue Mister Viali – e ci perdiamo. Abbiamo avuto un blocco mentale totale. Non c’entra tattica, sistema di gioco. Oggi è stata una squadra che ha dimostrata di essere troppo fragile”.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912