Seguici

Rugby

Cinque mete non bastano al Rugby Lecco: il Sondrio vince col piede

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Amarissima trasferta valtellinese per il Rugby Lecco, che torna ai piedi del Resegone con la solita convinzione di avere macinato bel gioco, ma con soli due punti in tasca grazie ai bonus di mete e del minimo scarto nel punteggio. E la classifica, complice la penalizzazione, è sempre più grigia. La Sertori Sondrio condanna i blucelesti alla sconfitta nel segno di un “cecchino” al piede.
La cronaca. Al 6′ la meta di Zappa, non trasformata, per il primo vantaggio Lecco. Sondrio va in meta da intercetto, ed è fredda al calcio: 7-5 al 17′. Il tempo si chiude con un piazzato sondriese e una meta di Alippi non trasformata, per il 10-10. Nella ripresa, valtellinesi chirurgici al piede ma Zappa la schiaccia oltre la linea al 10′ e Milani trasforma: 16-17. Sondrio rimette anima e cuore in campo, arrivano altre due punizioni e una meta, ci pensa Rigonelli ad accorciare e Milani inquadra i pali: 29-24, Lecco ancora in partita al minuto 27. La musica, però, è sempre uguale: punizione prima della meta di Shota nel recupero, non trasformata.
Finisce 32-29 con tanti rimpianti per la squadra di Sebastian Damiani, che avrebbe meritato miglior sorte in virtù delle cinque mete trasformate a due. La differenza, come spesso accade nel rugby, l’hanno fatta i piedi. La classifica non sorride, è ancora ultimo posto nel girone 1 di Serie B.

(Nella foto, pubblicata dalla Sertori Sondrio su Twitter, i due capitani celebrano in amicizia il terzo tempo).

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Rugby