Seguici

Calcio

Giudice Sportivo, mazzata sul Lecco: tre giornate a Roselli, una a Delpiano

Alessio Delpiano durante Lecco-Cilvierghe Mazzano, gara in cui è stato espulso
Alessio Delpiano durante Lecco-Cilvierghe Mazzano, gara in cui è stato espulso
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Tre turni di stop a Roselli, uno a Delpiano: si abbatte la mannaia di Aniello Merone sulla Calcio Lecco 1912.

Il Giudice Sportivo della Serie D, preso atto delle espulsioni comminate da Bodini e Gatti (primo assitente, ndr) durante Lecco-Ciliverghe, ha deliberato quest’oggi, comminando una pena a nostro avviso esagerata. Il centrocampista, accusato di aver colpito un avversario con un pugno al termine delle esultanze per il gol del pareggio siglato da Merli Sala, salterà le gare con Darfo Boario, Rezzato e Romanese: rientrerà il 17 dicembre contro la Grumellese. Resta da capire come l’assistente arbitrale abbia potuto vedere ciò che è accaduto a venti metri da lui, con il gioco in corso di svolgimento dall’altra parte del campo.

Comunicazioni ufficiali non ne sono state ancora state fatte, ma è quantomeno contemplata la possibilità di effettuare ricorso alle autorità competenti per ridurre entrambe le squalifiche.

Il comunicato del Giudice Sportivo Aniello Merone

SQUALIFICA PER UNA GARA EFFETTIVA
DELPIANO ALESSIO (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)
Per proteste nei confronti dell’Arbitro, allontanato.

SQUALIFICA PER TRE GARE EFFETTIVE
ROSELLI FABIO (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)
Per avere a gioco fermo e fuori dal terreno di gioco colpito con un pugno al volto un calciatore avversario in panchina.

AMMONIZIONE CON DIFFIDA (IV INFR)
MERLI SALA IVAN (CALCIO LECCO 1912 S.R.L.)

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio