Seguici

Basket

Basket Lecco sconfitto in casa all’esordio da San Vendemiano

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

I blucelesti si arrendono 60-65 ai veneti: avanti solo nel primo quarto, sono costretti a rincorrere ma faticano in attacco e a rimbalzo

C’era attesa per l’esordio stagionale del Basket Lecco in Serie B. E questa attesa è stata ripagata, almeno in questa giornata, dalla sensazione che ci vorrà ancora un po’ di tempo per alzare il livello.

I blucelesti sono stati sconfitti 60-65 da San Vendemiano, al termine di un match di rincorsa da metà secondo quarto in avanti. Senza Cacace (fuori per falli) per quasi un tempo intero, la squadra di coach Antonio Paternoster ha sofferto a rimbalzo, soprattutto a livello offensivo, pagando carissimo la pessima giornata al tiro (39% da due, 29% da tre).

La cronaca dell’incontro

I primi due punti della stagione lecchese sono a firma di Caceres, che è il più in palla al tiro nella fase iniziale. Micidiale il gioco in transizione dei blucelesti che mettono in campo subito velocità e intensita. Il primo a entrare dalla panchina è Molteni, il suo tap-in vale l’11-6. Il primo quarto si chiude 16-12.

San Vendemiano reagisce e prova a metterla sul fisico. Nel secondo quarto le percentuali di Lecco calano drasticamente, i veneti trovano il primo vantaggio a 7′ dall’intervallo con due triple consecutive. Il rientro di Teghini scuote il Lecco, piovono triple per il sorpasso sul 26-24. Si procede punto a punto fino al 32-32 con cui si va al riposo.

Il secondo tempo si apre con la bomba di Bloise, ma al 3′ finisce la partita di Cacace per falli. San Vendemiano allunga nel punteggio, la tripla di Brunetti (sempre un po’ troppo lontano dal pitturato) sembra poter dare la scossa ma Lecco fatica ad attaccare la difesa schierata e le percentuali da fuori restano troppo basse. È Rattalino a dare due minuti di qualità per ricucire parzialmente lo strappo, 41-46.

Nel quarto periodo il Lecco ci prova, Di Prampero scalda la mano e due sue bombe da fuori accorciano fino al 52-56. I veneti sfruttano il mismatch a rimbalzo riuscendo sempre ad avere una seconda giocata, impedendo ai padroni di casa di rientrare sino in fondo.

Umori opposti sulle panchine

A fine gara Paternoster commenta così: «C’è ancora molto da lavorare, abbiamo pagato caro l’assenza di Cacace e anche quella di Chinellato, abbiamo perso contro una squadra forte e non siamo riusciti a trovare soluzioni alternative in attacco. Torneremo in palestra motivati a migliorare». Soddisfatto coach Marco Mian: «Sono contento perché so che questo è un campo difficile, non sono molte le squadre che possono venire qui a vincere».

Il tabellino Gimar Basket Lecco: Federico Di prampero 16 (1/5, 4/7), Michael Teghini 15 (6/8, 1/6), Luigi Brunetti 7 (0/2, 2/9), Mattia Molteni 7 (2/6, 1/3), Luca Rattalino 6 (3/4, 0/0), Juan manuel Caceres 4 (2/10, 0/2), Joel Myers 3 (0/0, 1/3), Alberto Cacace 2 (1/3, 0/1), Matteo Favalessa 0 (0/0, 0/0), Lorenzo Ghirlandi 0 (0/0, 0/0), Andrea Ratti 0 (0/0, 0/0), Marco Lomasto 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 3 / 6 – Rimbalzi: 38 9 + 29 (Juan manuel Caceres 10) – Assist: 12 (Michael Teghini 4. All. Paternoster.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket