Seguici

Basket

Un Basket Lecco “guerriero” rimonta Urania ma non basta

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

La squadra di Paternoster paga il pessimo inizio e subisce il break decisivo, poi fa vedere le proprie qualità e mette paura alla corazzata del girone

Un Basket Lecco versione “guerriero” rischia di rimontare clamorosamente Urania Milano sul suo campo, ma deve accontentarsi soltanto degli applausi. Pesa, nell’economia della sconfitta nel turno infrasettimanale, un pessimo primo periodo, perché dal secondo in poi è match pari.

Coach Antonio Paternoster parte con il quintetto Teghini-Di Prampero-Cacace-Chinellato-Brunetti. È Urania a scattare meglio, mettendo sei canestri su sei tentativi nei primi cinque minuti per il mini-parziale di 15-4. La formazione di casa fa valere i propri lunghi e non concede soluzioni semplici ai blucelesti, ma Di Prampero e Teghini scaldano le mani e provano a trascinare i loro compagni: Lecco entra in partita sul finale di quarto ma paga l’inizio stentato: 22-14.

L’inizio del secondo quarto arride agli ospiti, che accorciano fino al -4 (24-20). La difesa chiude meglio gli spazi e Urania inizia a faticare nel trovare soluzioni ideali al tiro. I blucelesti di Paternoster insistono però ad andare sotto canestro, sbattendo contro la fisicità di Urania. I meneghini toccano nuovamente il +12 ma è Di Prampero dalla distanza a riaccorciare e tenere a galla i suoi (42-31 all’intervallo).

Fatali le occasioni perse

Al rientro dagli spogliatoi Scanzi risponde a Teghini dalla distanza. Lecco fa partita pari ma un paio di sbavature difensive consentono a Urania di allungare (51-36). La sensazione è che con una maggiore lucidità nelle letture la squadra ospite possa provarci, perché il tiro da tre si sblocca improvvisamente con Di Prampero e Teghini ispiratissimi a siglare il 53-45Nel momento del possibile rientro due sanguinose palle perse consentono a Milano di rimanere avanti in doppia cifra. Scanzi sulla sirena firma il 58-46.

Lecco parte ancora bene al rientro in campo, ma non concretizza le occasioni che Urania concede. Il match si fa infuocato a quattro dalla fine: finalmente tra i blucelesti si accende Caceres che piazza anche due triple e consente di riportarsi a -6. Teghini va in penetrazione e a 1’30” dalla sirena è 69-65. La possibile tripla del -1 di Caceres non entra, Paternoster chiama un delicato time-out a 55″ dalla fine. Sul più bello il feeling bluceleste con la conclusione dalla distanza si inceppa – sbagliano anche Di Prampero e Teghini – e i liberi di Eliantonio chiudono i conti: 72-65.

Lecco trova 18 punti da Di Prampero, 15 da Teghini con 7 assist, 13 da Caceres (e 5 rimbalzi). Per Milano 16 di Andrea Scanzi e 14 dell’ex Giorgio Piunti (più 7 rimbalzi).

Il primo tiro da tre del Lecco: Di Prampero a segno

(Si ringrazia Giuseppe Mazzoleni per la collaborazione)

 

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket