Seguici

Volley

Picco Lecco, coach Milano promuove le biancorosse: «Evitata la trappola delle vacanze»

Coach Gianfranco Milano durante Picco Lecco-Parella Torino
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Vittoria di Pirro? No, prendere i due punti e portare a casa, seppur con un po’ di rammarico.

E’ un low profile quello che sceglie coach Gianfranco Milano per commentare il successo ottenuto dall’AcciaiTubi Pallavolo Picco Lecco su Volley Parella Torino. La piena soddisfazione, è chiaro, non ci può essere: i quindici punti di distanza accumulatisi in classifica rispetto alla quint’ultima forza del girone e la buona partenza delle biancorosse nella stessa gara (primo set vinto con relativa facilità) lasciavano pensare a tutto meno che alla possibilità di regalare un punto alle torinesi. Il parziale del tie-break15-1, non può far altro che aumentare la giustificata sensazione di un’occasione parzialmente dispersa al vento. Nella sostanza, comunque, non cambia di molto la stagione della Picco, sin qui comunque straordinaria e meritevole di un secondo posto condiviso con Don Colleoni, tra le candidate della vigilia.

«Questo risultato non è da buttare, nemmeno se ci ha fruttato due punti e non tre – spiega coach Milano a LCN -. Abbiamo evitato il rischio figuraccia, sempre da tenere in considerazione dopo Festività e vacanze, che coincidono con un periodo d’inattività. La prestazione è stata nel complesso buona, ma abbiamo pagato dei cali di tensione nel corso del secondo e del quarto set, che abbiamo perso. Dal canto suo, Parella ha dato tutto nella quarta frazione, staccando completamente la testa nel tie-break».

Milano si porta via anche delle preoccupazioni, tra cui quella relativa ad Alice Santini. L’esperta schiacciatrice è apparsa involuta, tanto che è stata tolta dal campo nel terzo set e non vi ha fatto più rientro in campo, a beneficio della giovane Rachele Mainetti: la fiorentina ha realizzato il 21% dei 24 attacchi portati (cinque punti, cui vanno sommati tre muri realizzati), numeri non troppo distanti da quelli della 18enne, promossa in estate dalla squadra di Serie D (30% di attacchi realizzati, tre punti totali senza muri) e molto presente nelle rotazioni nella seconda parte di gara. 

«Santini non era in condizione di poter aiutare le sue compagne e non è più rientrata, Mainetti ha dato più freschezza e incisività all’attacco. Prendiamo in mano e ricordiamoci, però, di età e curriculum», il commento di coach Milano al termine di una gara in cui hanno giocato praticamente tutti gli effettivi, esclusa Dell’Oro (secondo libero) e compresa Alessia Mandaglio, pienamente ristabilita dal grave infortunio occorsole a inizio anno.

Sabato sera la Picco avrà tra le mani un test più probante: di fronte, difatti, ci sarà Lilliput Torino, settima forza del campionato che insegue a sei punti di distanza.

Picco Lecco, vittoria di Pirro alla ripresa: Parella Torino strappa un punto

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Volley