Seguici

Calcio

NibionnOggiono, primi passi in Serie D: i legni fermano Iori, poi Campus premia il Legnano

La squadra di mister Commisso ha ospitato i lilla, ripescati da pochi giorni in Serie D. Buone le indicazioni per il tecnico di casa in vista della stagione regolare

Il gol-vittoria di Campus al 22' del secondo tempo (Bonacina/LCN)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Primi minuti da Serie D per il neopromosso NibionnOggiono, che nel suo centro sportivo ha ospitato il ripescato Legnano per la prima amichevole della stagione a pochi giorni dall’inizio del lavoro sul campo. Buoni i segnali per mister Commisso e mister Manzo, che hanno fatto girare tutti gli elementi a loro disposizione e potranno lavorare sui normali errori di gioventù.

Commisso, tecnico di casa, è ripartito dalle sue certezze: 4-3-3 come sistema base e capitan Isella in veste di leader tecnico della squadra, con il recente capocannoniere Iori incaricato di trovare le giocate con cui spezzare l’equilibrio. Stesso schema, ma con più esperienza, quello scelto da Manzo, che può vantare in rosa elementi come Ciappellano, Foglio, Cocuzza e Gasparri, oltre al provinante (campione 2018 con il Gozzano e poi passato all’Arconatese) Alex Gulin. Fuori dalla gara, ma presente alla stessa, Guillermo Pèrez Moreno, che sta seguendo un programma di recupero personalizzato dopo la difficile annata alla Calcio Lecco.

La gara

A partire meglio sono gli ospiti: zero palloni calciati in avanti, ma, piuttosto, un “giro” in più in fase di costruzione, seppur abbastanza scolastico. Non fioccano le occasioni, comunque, perchè il NibionnOggiono si fa imbucare solo una volta e, nel complesso, mantiene sempre la squadra molto corta e aggressiva. E’, quindi, l’indubbia classe di Mattia Iori (22 gol in Eccellenza) a uscire dopo il cooling break del 25′: il folletto prima coglie il palo su una punizione dai 22 metri, poi colpisce la traversa con un destro dal limite, infine sfiora la rete con un colpo di testa ravvicinato che, però, sfila a lato.

La ripresa, complice il caldo e l’entrata in campo di tantissimi novizi nelle fila di casa, vede emergere nettamente il Legnano: è Campus, a metà frazione, a farsi trovare al limite dell’area piccola e a indovinare, con il piatto destro, lo spiraglio giusto per mettere a segno il gol vittoria. I lilla, poi, hanno un altro paio di buone occasioni che non vengono sfruttate da Gasparri e Cocuzza.

Da segnalare la contemporanea presenza in campo, seppur per una manciata di minuti, del “Toro” Castagna con capitan Isella come coppia d’attacco del temporaneo 4-4-2, eventuale soluzione tattica che potrebbe tornar comoda in corso d’opera.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio