Seguici

Calcio

Post Albinoleffe-Lecco, D’Agostino: «Fatta un’ottima gara. Ora obiettivo 60 punti». Foglia: «Peccato per quell’occasione. Settimana prossima la stessa battaglia»

Il tecnico promuove la prestazione dei suoi giocatori sul pessimo campo di Gorgonzola e pone l’obiettivo per il girone di ritorno

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Pareggio più amaro che dolce per la Calcio Lecco 1912 sul pessimo campo del “Città di Gorgonzola”, casa pro tempore anche dell’Albinoleffe. Le Aquile non sono riuscite a violare la porta difesa da Savini nonostante più di un’occasione nitida avuta e anche per via di una rete annullata nel corso del primo tempo per motivazioni francamente ignote. Di fatto solo la squadra di mister D’Agostino, che ha dovuto rinunciare a Marzorati, Kaprof e Moleri per una non perfetta condizione fisica, ha provato a imbastire qualcosa di diverso dal palla lunga e pedalare, canovaccio tattico che ha caratterizzato gran parte del primo tempo. Esattamente come accaduto in altre circostanze, è stata solamente una bassa dose di killer instinct, oltre a una gran parata del portiere orobico, a negare la gioia dei tre punti. A fine girone d’andata la classifica dice 29 come i punti fatti e 7 come la pozione occupata: si poteva fare sicuramente di più, ma la distanza dal terzo posto (-3) lascia tutto aperto per un piazzamento maggiormente prestigioso in vista della bagarre dei play-off.

Albinoleffe-Lecco: la conferenza di D’Agostino

Mister, la prestazione è stata positiva:
«Abbiamo avuto tre palle gol nitide, non posso rimproverare niente ai ragazzi. Questo è il campo più brutto che abbia mai visto, pieno di ghiaccio e fango. Abbiamo fatto una grande partita senza subire un tiro in porta e domenica con la Giana dovremo essere spietati per non lasciare in giro altri punti. Sono orgoglioso per quello che hanno fatto questi ragazzi al termine di una settimana con 12 allenamenti, ma dobbiamo concretizare ciò che creiamo. Questione di prime punte? Quasi tutti hanno segnato e ora è arrivato anche Emmausso, abituato ad altre partite, più tecniche».

Episodio del gol annullato:
«Presumo che lo contro sia stato tra loro giocatori, ma nessuno ha capito cos’abbia fischiato di preciso».

Foglia al debutto nella posizione di trequartista:
«Rispetto a Nichetti poteva dare un effetto sorpresa e la palla giusta, infatti, gli è capitata. Certo, il campo non ti permette di giocare con delle trame, anche se qualcosa abbiamo mostrato. Ci potrà dare una mano con le sue caratteristiche».

Allenarsi su un campo brutto può essere una soluzione?
«Ho girato i campi attorno a Lecco, non li trovi con le dimensioni giuste. Ci stiamo allenando al “Bione” perché è un sintetico più pesante e lento del nostro. Cambieremo metodologia quando troveremo campi così».

Cambio tardivo di Mangni?
«Ho messo Lora per mantenere la parità numerica a centrocampo, Doudou non ci avrebbe permesso di farlo».

29 punti a fine andata, una riflessione:
«Potevamo averne 34-35, di punti. Dobbiamo essere bravi a riprenderceli per arrivare sopra i 60 e quindi in alto. Io ci credo, ma dobbiamo essere più smaliziati perché il ritorno è un altro campionato, più sporco».

Foglia: «Esordio discreto»

Nel giorno del suo esordio da titolare Fabio Foglia ha avuto la palla più importante del match, respintagli però da Savini in uscita quasi disperata: «Quel pallone ha fatto un rimbalzo strano, angolandola di più sarebbe andata dentro e probabilmente avremmo vinto. La mia partita? Ho fatto ciò che mi ha chiesto il mister, inoltre su questo campo si gioca soprattutto sulle seconde palle. Penso sia stato discreto come esordio, l’intesa con i compagni è da migliorare com’è normale che sia».

La prossima settimana si torna qui:
«Più o meno sarà la stessa partita, a meno che il campo di venti Wembley… Troveremo una squadra buona, che in casa ha sempre fatto bene e si conosce».

Fabio Foglia BONACINA/LCN SPORT

Le parole di Zaffaroni

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio