Seguici

Calcio

In attesa del contratto, Fracchiolla studia il futuro: è scattato il toto allenatore

Il diesse non ha ancora rinnovato il proprio accordo con la società bluceleste, ma sta comunque preparando il terreno per l’arrivo del nuovo tecnico

Domenico Fracchiolla BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Alberto Gilardino, Ivan Javorcic, Marco Marchionni, Maurizio Domizzi, più sullo sfondo Nicola Legrottaglie, proposti Aimo Diana e Francesco Moriero. È ampia la rosa degli allenatori avvicinati e/o sondati alla Calcio Lecco 1912, che a breve dovrà decidere cosa vorrà fare da grande, da sola o con soci al seguito. A tal proposito, nessuna proposta è, al momento, arrivata sul tavolo della proprietà, motivo per il quale sembra sempre più probabile una prosecuzione in solitaria dell’avventura bluceleste. E lo step è fondamentale anche per definire il futuro del Direttore Sportivo Domenico Fracchiolla, che, senza un contratto per la stagione 2021/2022 firmato, sta comunque sfoltendo la rosa dei potenziali allenatori.

I profili

Parliamo dei profili che sicuramente sono graditi dal diesse. Gilardino è reduce da un’annata complessa, anche e soprattutto a causa di una gestione societaria cervellotica, alla guida della Robur Siena: partita per vincere agilmente il campionato di Serie D, la squadra bianconera veleggia a metà classifica. Più positiva la prima annata di Marchionni da allenatore: arrivato a Foggia (Serie C) in una situazione decisamente complessa, ha condotto la squadra a un piazzamento play off e a una buona campagna all’interno degli spareggi promozione. Inutile parlare di Javorcic: dopo quattro anni in continuo crescendo alla Pro Patria (Serie C), lo spalatino, tra i migliori allenatori del girone “A”, è dato nel mirino del Brescia (Serie B), dove ha ottimi uffici, e della Roma (Primavera) ormai da mesi. Domizzi ha lasciato Pordenone dopo aver condotto, in otto gare, i friulani alla salvezza diretta in cadetteria.

Varie ed eventuali, leggasi outsider: Legrottaglie, che ha condiviso l’esperienza di Bari con Fracchiolla, è fermo all’esperienza del 2019/2020 con il Pescara (Serie B); Diana, come abbiamo raccontato tempo fa, è avvicinato alla panchina bluceleste da ormai un anno, mentre Moriero, insieme al suo vice Miccoli, ha lasciato la Dinamo Tirana a inizio marzo dopo solo quattro mesi ma di buoni risultati. Su di lui ci sarebbero anche le luci della Pergolettese per il post-De Paola.

Stringere il cerchio

Che sia una guida tecnica esperta o, invece, “fresca”, l’importante è che la proprietà stringa il cerchio in breve tempo: tanti dei 14 contrattualizzati, infatti, hanno ben impressionato durante l’ultima stagione sportiva e il mercato di Serie C non aspetta nessuno. Se arrivasse un’offerta importante e la casella “diesse” diventasse improvvisamente libera, il Lecco perderebbe tanta della forza che potrebbe esercitare sugli atleti e il mercato più in generale.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio