Seguici

Calcio

Calcio Lecco, ora del debutto. Zironelli: «Dobbiamo essere sereni e tranquilli, tutto servirà per migliorare. Nessun alibi»

Il tecnico e quasi tutti i giocatori sono alla prima partita ufficiale con la maglia bluceleste. Sicuri assenti Filippo Lora, squalificato, Vedran Celjak e Giorgio Galli

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Sicuramente ci sono debutti più facili, ma anche meno indicativi. Una classicissima come Albinoleffe-Lecco apre la stagione delle due squadre blucelesti del girone “A” di Serie C: sfida sicuramente dura per le Aquile, chiamate a confermare le buone sensazioni fatte provare durante l’ultimo e vittorioso test svolto una settimana or sono con la quotata Reggiana. Mister Mauro Zironelli dovrà fare a meno di tre big come Filippo Lora, Vedran Celjak e Giorgio Galli, di conseguenza il suo primo Lecco sarà a forte trazione under. Elementi giovani che hanno mostrato buone cose durante il precampionato: del resto la campagna acquisti estiva, in attesa degli ultimi colpi, è stata impostata su elementi giovani, ma con uno-due campionati già sulle spalle. Un po’ lo stesso stile di gruppo che ha portato l’Albinoleffe a un passo dalla finale play off solo due mesi fa.

Verso Albinoleffe-Lecco: la conferenza di mister Mauro Zironelli

Mister, descrivici l’emozione del debutto:
«Non vediamo l’ora e ci stiamo allenando bene, abbiamo consolidato il lavoro delle ultime quattro settimane per portare la condizione al livello massimale. A parte Galli e Celjak, che proseguono il recupero, stiamo tutti bene».

Sulle assenze in mezzo al campo:
«Dobbiamo giocare sereni e tranquilli, ci saranno errori e cose positive, tutto servirà per migliorare. Sarà importante il clima, diverso da quello delle amichevoli».

Sull’Albinoleffe, avversario duro:
«L’ossatura delle squadra è rimasta quella, conosco società e allenatore e so che stanno facendo un ottimo lavoro. Sarà la prima partita su un campo d’erba naturale, ben venga. Dovremo adattarci nel minor tempo possibile, sarà molto importante cercare di avere un adattamento velocissimo, non potremo snaturarci, più avanti, rispetto ai terreni brutti. Ho allenato per dieci anni sullo sterrato, è stata una fortuna perché ci permetteva di non risentirne in partita. I nostri giocatori non dovranno cercare alibi».

Quale sarà il primo modulo dell’anno?
«Non vedo perché debba cambiare il 3-4-2-1, proseguiremo su questa strada. Ho giocatori duttili, andremo avanti così».

Sugli interpreti:
«Abbiamo una coppia di ragazzi albanesi in mezzo al campo, sono due ottimi ragazzi che qualitativamente ci sono. Ben venga questo test, ci permetterà di consolidare quanto abbiamo fatto finora».

I cinque cambi saranno decisivi?
«È normale, sicuramente li faremo tutti con la possibilità di fare il sesto nei supplementari».

La Coppa mette in palio un posto in semifinale play off:
«La Coppa mi serve per far giocare quanti più elementi possibili, la prendiamo per cercare di fare più partite possibili durante l’anno».

Lavoro difficoltoso a causa delle assenze:
«Sono giocatori esperti e sono sempre stati qui al campo, anche senza partecipare agli allenamenti insieme agli altri. Dà sempre fastidio perdere un giocatore importante».

Mastroianni o Petrovic?
«Si sono avvicendati durante le amichevoli e domani sarà sicuramente così, 90′ saranno difficoltosi da tenere alla prima di Coppa Italia».

Albinoleffe-Lecco: i convocati

Fuori dall’elenco Filippo Lora (squalificato), oltre agli infortunati Vedran Celjak e Giorgio Galli.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio