Seguici

Calcio

Il Lecco dura un tempo: il Piacenza sbanca il Rigamonti Ceppi

Splendida prima mezz’ora dei blucelesti che reagiscono allo svantaggio con grinta e qualità, ma all’intervallo la squadra sembra restare negli spogliatoi. Gli emiliani passano subito e soltanto un grande Pissardo impedisce loro di dilagare

Luca Giudici festeggia dopo il gol del pareggio (Foto MATTEO BONACINA/LCN SPORT)
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Un Lecco a due volti, brillante e di carattere nel primo tempo e rinunciatario nella ripresa, cede il passo al Piacenza che sbanca così il Rigamonti Ceppi.Prima azione degli emiliani e subito gol: azione corale con palla crossata da destra e poi rigiocata da sinistra verso il centro, Dubickas e Cesarini non la prendono ma c’è Munari tutto solo pronto a insaccare. Difesa del Lecco decisamente rivedibile.

La reazione del Lecco con una bella giocata a destra, palla dentro di Petrovic per il piattone di Morosini che si stampa sulla traversa. Minuto 7, arriva subito il pareggio: cross di Masini da destra, la palla viene respinta e Giudici dal limite dell’area lascia partire un siluro rasoterra sul primo palo, con Tintori fermo. Petrovic è in palla, destro dal vertice destro dell’area, alto.

Un bel Lecco, al 16′ con Vasic che dalla linea di fondo imbecca Ganz, girata difficilissima con poco angolo, esterno della rete. Ancora una conclusione dei blucelesti, al 20′, con il destro potente di Masini alto non di molto. Il ritmo cala, il Lecco ci prova al 34′ con una conclusione da lontano di Vasic, alta. Grande azione del Piacenza con Cesarini che entra in area e semina il panico, Enrici lo contrasta e tocca da terra la palla con la mano: rigore netto. Dal dischetto va lo stesso Cesarini ma Pissardo compie una parata straordinaria volando all’angolo basso a destra.

Altre due conclusioni dei blucelesti al 40′ con Morosini su punizione e Giudici sul rimpallo, Tintori respinge in entrambe le occasioni con qualche titubanza. Ancora Morosini su punizione, forte e teso sotto la traversa, il portiere si concede ai fotografi con un tuffo plastico.

Ripresa: il Lecco non c’è più

Subito doccia fredda. Primo calcio d’angolo, colpo di testa a campanile, va a staccare Nava che quasi di pallonetto infila Pissardo (che comunque la sfiora): palo-gol. Ancora Piacenza vicino al gol al 60′ con il contropiede e l’uno-due fra Cesarini e Dubickas, destro a fil di palo con Pissardo in uscita.I cambi del Lecco non danno la svolta attesa. Minuto 81′, altro contropiede gestito da Cesarini che apre bene a destra per Gonzi, Pissardo si distende in uscita e la blocca. Lampo del Lecco nel finale, angolo di Giudici su cui Marzorati stacca bene e indirizza sul palo lungo, Ganz non ci arriva di un soffio. In pieno recupero Cesarini entra in area dopo la palla persa da Lora, il 10 calcia a botta sicura e Pissardo compie un miracolo toccandola in tuffo in uscita. Il Lecco ci prova ancora ma con poca convinzione, ultima chance per Ganz in girata.

Calcio Lecco 1-2 Piacenza (1-1)

Marcatori: Munari (P) al 4′ p.t., Giudici (L) all’8′ p.t.; Nava (P) al 3′ s.t.

Lecco (3-5-2): Pissardo; Celjak, Battistini, Enrici (dal 31′ s.t. Purro); Giudici, Masini, Kraja (dal 10′ s.t. Marzorati), Morosini (dal 18′ s.t. Lora), Vasic (dal 10′ s.t. Buso); Ganz, Petrovic (dal 31′ s.t. Italeng) (Libertazzi, Lakti, Merli Sala, Nesta, Sparandeo, Nepi, Sberna). All. De Paola.

Piacenza: (4-3-3): Tintori; Parisi, Nava, Cosenza, Giordano (dal 31′ s.t. Rillo); Sulijc, Castiglia (dall’8′ s.t. Rossi), Gonzi; Munari (dal 31′ s.t. Marchi), Cesarini, Dubickas (dal 38′ s.t. Rabbi) (Pratelli, Tortora, Tafa, Lamesta, Bobb, Marino, Armini, Ruiz). All. Scazzola.

Arbitro: Di Cicco di Lanciano, ass. Cesarano di Castellamaredi Stabia, Pizzoni di Frattamaggiore. IV uomo: Cosseddu di Nuoro.

Note. Spettatori 1436 (paganti 1097 abbonati 339). Ammoniti Castiglia, Enrici, Rabbi. Angoli 3-4.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio