Seguici

Basket

Spettacolo al Bione: un impressionante Basket Lecco domina Piacenza

Condividi questo articolo sui Social

La vicenda tesseramenti infonde ai giocatori una determinazione feroce: emiliani spazzati via in un terzo periodo da cineteca

Le cifre parlano chiaro: 95 punti segnati, 44 rimbalzi, 30 assist, 53% dal campo, 6 giocatori in doppia cifra, una “doppia doppia” e altre due sfiorate.

Il Basket Lecco ha annientato Piacenza, una delle corazzate del girone B di Serie B, 95-73. E a impressionare è il modo in cui lo ha fatto: restando sempre avanti, segnando 30 punti nel terzo periodo e gestendo con relativa tranquillità il finale. Una prestazione mostruosa di tutta la squadra, spinta da una ferocia agonistica mai vista al Bione negli ultimi anni. Certo: “pesa” la questione tesseramenti risoltasi soltanto venerdì, che anche a detta dei dirigenti blucelesti ha infuso ai giocatori una determinazione superiore. Però. C’è la sensazione nitida che questa squadra abbia un potenziale straordinario, se si considera che coach Massimo Meneguzzo ha potuto preparare la partita, un bigmatch, in poco tempo e con l’ansia di rischiare di farlo per niente. Sarà questo il Basket Lecco che vedremo tutta la stagione? Se la risposta è sì, ci sarà da divertirsi.

Meneguzzo sceglie Maccaferri, Quartieri, Cacace, Balanzoni e Spera in quintetto, e tutti e cinque finiranno in doppia cifra realizzativa, imitati anche da Fabi. Loro sei, con Morgillo, si spartiscono il minutaggio e consegnano a Meneguzzo maggiore profondità – e qualità – rispetto alla scorsa stagione.

La serata al tiro è devastante: 54% da due, 53% da tre, con sette triple in tre minuti a inizio terzo periodo ad annichilire la spaesata Piacenza, capace di resistere almeno sino a metà gara (48-41). Al rientro dagli spogliatoi, i blucelesti sono spietati e distruggono le velleità degli ospiti, frastornati da cotanta intensità e qualità. Spera mette 11 punti e 13 rimbalzi, Quartieri e Maccaferri 9 assist a testa.

La circolazione di palla del Lecco è fluida, veloce e letale. La disamina di Meneguzzo non fa una grinza: «La qualità dei nostri interni, quest’anno, è notevole. Se gli esterni lo capiscono, saranno in grado di avere sempre soluzioni interessanti al tiro. E lì possiamo fare la differenza». Questa sera è accaduto. Da domenica prossima si attende la conferma. I tifosi e l’ambiente sognano finalmente una stagione da primi della classe.

Il tabellino Gimar Basket Lecco: Daniele Quartieri 16 (2/4, 4/10), Matteo Fabi 16 (2/4, 3/6), Alessandro Maccaferri 15 (2/4, 3/5), Alberto Cacace 13 (2/3, 3/4), Jacopo Balanzoni 12 (5/12, 0/0), Gaetano Spera 11 (4/6, 1/2), Ivan Morgillo 9 (4/5, 0/0), Alessandro Albenga 2 (0/0, 0/0), Ruben Calò 1 (0/1, 0/0), Marco Vitelli 0 (0/0, 0/0), Giacomo Garota 0 (0/0, 0/0), Alessandro Riva 0 (0/0, 0/0). Tiri liberi: 11/14 – Rimbalzi: 42, 11 + 31 (Gaetano Spera 13) – Assist: 30 (Daniele Quartieri, Alessandro Maccaferri 9) All. Massimo Meneguzzo.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket