Seguici

Calcio

Calcio, suona un nuovo allarme: si ferma anche Compagnone

Il volto sofferente di Andrea Compagnone, costretto ad uscire dal campo durante Lecco-Ciliverghe
Il volto sofferente di Andrea Compagnone, costretto ad uscire dal campo durante Lecco-Ciliverghe
Condividi questo articolo sui Social

Fuori Moleri, Roselli e Compagnone: Delpiano ha un (altro) problema da risolvere a centrocampo.

Durante la gara contro il Ciliverghe Mazzano si è infatti fermato anche il giovane centrocampista, scontratosi con Bithiene e costretto ad uscire al pari del “contendente”. Un problema per il tecnico lecchese, che aveva trovato la quadratura della mediana e delle “quote giovani” proprio facendo conto sulla quantità e la qualità offerta dal 18enne di scuola Atalanta. Compagnone (11 presenze, ndr) si è procurato un problema al flessore della gamba destra, che verrà valutato con attenzione nei prossimi giorni; l’impressione è che lo si rivedrà dopo la sosta.

L’allarme è amplificato dalla sicura assenza di Roselli a Darfo Boario: il calabrese è stato espulso dalla panchina nel rocambolesco finale di gara a causa di un alterco avuto con i giocatori del Ciliverghe, fatto segnalato dal disastroso guardialinee Andrea Gatti di Gallarate al direttore Marco Bodini di Verona.

Altre due sono le situazioni costantemente monitorate: Moleri e Scaglione soffrono ancora per gli infortuni alle caviglie; la scorsa settimana hanno provato a rientrare in gruppo, ma entrambi hanno mostrato ancora evidenti fragilità nelle articolazioni colpite e necessitano di ulteriore tempo per essere completamente operativi. Ai primi contrasti subiti hanno infatti percepito sensazioni negative e hanno preferito lasciare il campo per evitare delle lunghe ricadute.

Tenendo conto anche delle indisponibilità di Bertani, che vorrebbe provare il miracolo per Darfo-Lecco di domenica, Malvestiti e Castagna, il conto degli indisponibili sale a sette. Un’enormità, che fa a cazzotti con l’ottimo percorso condotto da due mesi a questa parte (nove risultati utili consecutivi, ndr): come già detto, l’arte di “saper fare di necessità, virtù”.

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio