Seguici

Basket

Pogliaghi un coach vincente prestato alle giovanili

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Un allenatore vincente “prestato” alle giovanili per far proseguire un progetto importante per il Basket Lecco. Stiamo parlando di Giuliano Pogliaghi che lo scorso anno ha accompagnato coach Garetto nella scalata alla serie B. Da quest’anno la “volpe bianca”, ci scuserà l’appellativo l’amico Giuliano, guida l’Under 15 del Basket Lecco che è arrivata alla finale di settembre perdendo contro settimo Milanese.

Coach Pogliaghi come si trova ad allenare questo ragazzotti? “Ho a disposizione dodici ragazzi e a dire il vero sono un pò contati, ma la qualità e la determinazione di ognuno sopperisce al numero esiguo. Sono tutti provenienti dal lecchese, Lecco, Malgrate, Olginate, insomma tutti del territorio e questo è sicuramente un vanto per la società. E’ un’ottima squadra che avrebbe potuto qualificarsi per il l campionato maggiore, me che non ce la fatta per poco. Nel girone di qualificazione di settembre eravamo con la Bluceleste e Osnago, loro sono usciti prima, mentre noi siamo riusciti ad arrivare a disputarci la finale contro Settimo Milanese. Purtroppo non ce l’abbiamo fatta anche perché loro avevano nelle loro file un vero e proprio fuori classe che non siamo riusciti a fermare”.

La Società punta molto sul settore giovanile:“Sì punta molto a far crescere i ragazzi che sono la forza del Basket Lecco per gli anni a venire. Sono pressoché sicuro che dalle giovanile dovrebbe uscire qualcosa di buono ed anche il fatto stesso di avermi messo ad allenare nel settore giovanile sta a significare che la Società ci crede e ci vuole investire. In fin dei conti – qui Pogliaghi scoppia a ridere – l’anno scorso ho ottenuto anch’io una promozione dalla serie C alla B”.

Come sono questi ragazzi?“Stanno crescendo bene e molto. Sono sicuro che se avessimo incontrato oggi settimo Milanese sarebbe stata tutt’altra storia. Abbiamo una migliore amalgama e disputando il campionato regionale ci permette di lavorare sui fondamentali, sugli aspetti psicologici dei giocatori, sulla cultura sportiva e dell’allenamento. Per adesso per i ragazzi è ancora un gioco, ma poi quando si va avanti questo si trasforma in un impegno per raggiungere un risultato e per farli trovare pronti ad affrontare partite sempre più difficili. E’ in questi momenti che si può far crescere bene un giocatore o perderlo ed io da questo punto di visto credo molto negli aspetti psicologici del giocatore. Ci tengo a curarne ogni piccolo aspetto”.

Quindi ha a disposizione un capitale umano da forgiare?“Sì si lavora molto sui fondamentali, senza focalizzare il fatto di voler raggiungere un risultato a tutti i costi. Si parla di insegnamenti semplici e lineari per portare un giocare un giocatore singolo a sapersi rapportare all’interno di una squadra. Il frutti del nostro lavoro si vedono tanto è vero che un paio di nostri ragazzi si allenano anche con l’Under 17. Insomma sono tutti segnali per cui la Società sta investendo molto sul settore giovanile sul quale ci crede molto”.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket