Seguici

C3, BluCeleste in profondità

99+1

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

A vedere la sala piena zeppa ci si è riempito pure il cuore.
Sapevamo che l’amore verso i nostri colori era grande; e che solo i disastri degli ultimi anni l’avevano nascosto sotto il tappeto della delusione. Ma è sempre stato lì, pronto a tornare prepotentemente a galla, se appena solleticato. Non solo dai risultati, ma anche semplicemente da iniziative che muovessero il sentimento che unisce una tifoseria, una città, un territorio sotto due colori: il blu e il celeste.
La serata che ha inaugurato i festeggiamenti per il Centenario della Calcio Lecco 1912 è stata qualcosa di più di un incontro tra vecchie glorie: è stata un ponte tra passato e futuro, tra chi la storia l’ha scritta e chi la sta scrivendo. Di occhi lucidi ne abbiamo visti tanti; di sorrisi a centinaia; di pacche sulle spalle, abbracci e strette di mano a sufficienza da mandarci ko.
Tutti ci siamo commossi durante il filmato prodotto e confezionato con un lavoro maniacale e sfiancante da Lecco Channel: chi di fronte alle immagini della Lecco che fu, del Caleotto in bianco e nero, di Pescarenico anni 30, di Mario Ceppi, di Piccioli, di Facca, di Zandegù, di Motta, di Marconi, di Bertolini, di Castagna che indossava la maglia storica.
Noi ci siamo dovuti fermare durante la web diretta quando è passata una foto di Angelo Seveso: il groppo alla gola era troppo grande per poter continuare a parlare.
Ognuno ha trovato o ritrovato in quelle immagini (e nei protagonisti trasferiti poi in carne e ossa sul palco) l’orgoglio di appartenere a un “popolo” che mai come quest’anno si è sentito unito e compatto nell’opporsi a un destino che qualcuno voleva scrivere diversamente.
Nella serata sono stati volutamente dimenticati i nomi di chi ai cento anni ha rischiato di non farci arrivare: a loro, senza citarli perché non se lo meritano e tanto qua non verranno a leggerci perché impegnati in faccende o società distanti anni luce dalla nostra gloriosa storia, va comunque un nostro pensiero.
Perche’ sono riusciti a cavarci da dentro il sentimento di rivalsa e la voglia di stupire che ha sempre contraddistinto i nostri colori. Per 99+1 anni.

Buon compleanno, Lecco.

Ul diretùr

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in C3, BluCeleste in profondità