Seguici

Calcio Lecco 1912

Martin ancora in dubbio per il match con la Castellana

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 3 minuti

Domenica a Castel Goffredo contro la Castellana il Lecco è chiamato a riconfermare quanto di buono fatto vedere nell’ultima trasferta a Mezzo Corona, ma soprattutto per proseguire la rimonta alle posizioni alte di classifica.

Uno dei probabili protagonisti potrebbe essere Martin Asiedu Ofosu, classe 1992, italiano di origini ghanesi, assente per infortunio nelle ultime due partite, un giocatore importante per mister Fiorenzo Roncari, ma la cui presenza è ancora fortemente in dubbio.

Il più veloce e ficcante attaccante bluceleste morde il freno e commenta “Vorrei esserci ma fisicamente non sono al meglio. Ho avuto questo stiramento all’adduttore destro, ormai quasi tre settimane fa e mi sento appena al 40 per cento. Purtroppo non sto ancora bene, purtroppo”.

Vista la sua importanza quando è al 100% della condizione Martin potrebbe essere utile anche al 50%: “Ogni giorno sto migliorando e se mi sento in grado di giocare, scenderò in campo. Sempre se il mister vorrà. Ma il mister sa che non sto benissimo, ho parlato chiaro. Ho dato la mia disponibilità per scendere in campo, ma sta a lui decidere”.

Facendo di necessità virtù Roncari ha messo Martin a fare da trequartista, visto che mancherà anche Mario Chessa: “Proprio così: giovedì nell’amichevole con la Juniores mi ha provato anche da trequartista nel 4-2-3-1. Io e Vaglio ci siamo alternati in questo ruolo. Io mi trovo bene a giocare ovunque, basta stare davanti, in attacco. In campo ci sono ormai da dieci giorni. Mi manca soprattutto lo stare bene. Ora sono sempre con la squadra in allenamento, ma mi da fastidio non essere al cento per cento. Potrei rischiare, sì, per domenica. Ma mi piacerebbe stare meglio».

Che partita sarà, visto che mancherà anche Chessa “Sarà una partita durissima perché fuori casa facciamo sempre un po’ più di fatica. Vedendo come ci stiamo comportando ultimamente però dovremmo fare bene per presentarci, la domenica successiva contro la Caronnese, magari con quattro vittorie consecutive. Sarebbe una bella cosa, saremmo più carichi e affronteremmo anche la gara con un altro piglio. Soprattutto metteremmo una grande pressione sulla Caronnese. Ma prima c’è la Castellana e, ripeto, sarà dura».

“Comunque anche se i singoli sono importanti -conclude Martin – si vince sempre di squadra, con il centrocampo che sarà una zona importante del campo dove si deciderà tutto. La nostra mediana sta migliorando molto, merito di Mauri ma non solo: ho visto bene anche Di Ceglie che sta entrando in forma ed è sempre più dentro nei meccanismi di squadra. E poi se giocherà Romeo o Vaglio non lo so: comunque tutti daranno il loro apporto fino in fondo».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912