Seguici

Basket

Basket Lecco perde malamente ai supplementari contro Spilimbergo

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Basket Lecco – Graphistudio Spilimbergo: 105-107 (23-26, 19-27, 26-22, 27-20, 10-12)

Basket Lecco: Angiolini 27, Giadini 3, Giusto 19, Gambolati 15, Negri 21, Meroni 10, Bassani 10, Todeschini, Rossi, Perego. All. Antonio Tritto Davide. All. Antonio Tritto.

Graphistudio Spilimbergo: Pesaresi 32, Seravalli 14, Radovanovic 15, Gaspardo 10, Accardo 3, Bosio 25, Piccini 8, Dal Moro, D’Andrea, Passudetti. All. Andriola Alberto

Arbitri: Benatti Paolo, Zanotti Ettore

Lecco: probabilmente questa sera non era la giornata giusta per i blucelesti, che dopo aver dato una bella dimostrazione di forza una settimana fa, sempre in casa, contro Varese, oggi hanno perso malamente contro l’ultima in classifica.

Un su e giù nelle prestazioni che si speri non pregiudichi l’accesso ai play off, che solo sette giorni or sono sembravano alla portata del Basket Lecco.

Ma andiamo con ordine. Si diceva una serata storta ed infatti i blucelesti hanno subito Spilimbergo, in particolare Pesaresi e Bosio per tutta la serata. Soprattutto il primo che ha chiuso il match con ben 32 punti all’attivo (53%), con 8 su 15 da tre (53%), contro il quale il Basket Lecco non è riuscito a trovare le contromisure, se non a tratti quando su di lui è stato messo in marcatura Meroni che, insieme ad Angiolini sono stati i migliori tra i blucelesti.

Il Basket Lecco si è fatto trascinare dal ritmo frenetico messo in campo dagli ospiti, senza riuscire a ragionare ed a far gioco. Fin da subito ha cercato di rispondere alla vena realizzativa di Spilimbergo, ed a tratti anche riuscendoci.

La difesa a zona degli ospiti è risultata impenetrabile o meglio gli spazi per il tiro i blucelesti se li sono creati, ma se non tentavano Angiolini e Meroni agli altri giocatori sembrava scottasse la palla fra le mani, uno su tutti Giadini che ha trovato forse la peggior serata del campionato.

Dopo il primo tempo il punteggio era già alto sul 53 a 42 per Spilimbergo e questo la dice lunga di come le difese non abbiano lavorato come si deve, soprattutto quella bluceleste incapace di trovare le contromisure alla precisione al tiro di Spilimbergo.

Non si spiega inoltre il perchè nella seconda frazione di gioco Negri sia stato poco utilizzato, visto che, nonostante la vistosa protezione che portava sul viso che ne impediva una perfetta visuale, era riuscito a rendersi pericoloso in attacco ed a fare una buona difesa.

Lecco è stata sotto per tutta la partita, con anche 14 punti di passivo, fino a quando si è arrivati al 37° minuto in cui i bluclesti hanno finalmente agguantato gli ospiti sull’88 pari. Da quel momento le due squadre hanno proseguito faticosamente punto su punto fino a chiudere al 40° sul 95 pari e quindi tempo supplementare.

Di solito la squadra che arriva a raggiungere gli avversari in rimonta ha quell’abbrivio che gli permette lo scatto finale per la vittoria e così sembrava che questo riuscisse al Basket Lecco. Infatti al 43° Giusto mette a segno un canestro da tre che porta Lecco sul 102 a 99. Sembra fatta.

Ma la voglia di vincere di Spilimbergo è tanta e Pesaresi rimette in piedi i friulani che con Serravalli si riportano sul 105 a 104. A quel punto Giusto buca la difesa avversaria e riporta a meno 1 Lecco sul 104 a 105. Lecco ancora in avanti e Gambolati va in lunetta mettendo a segno un solo tiro libero, 105 a 107 per Spilimbergo.

Non è finita, negli ultimi secondi Giadini subisce fallo e va in lunetta, ma sbaglia entrambe i tiri liberi e il match finisce sul 107 a 105 per Spilimbergo.

Da segnalare comunque la buona prestazione di Giusto, più determinato nel cercare il canestro e Bassani un “sesto” uomo di lusso visto che il suo apporto sotto le plance, in difesa e in attacco, è risultato fondamentale per tenere i blucelesti in partita e di Gambolati con una particolare vena realizzativa.

Se Lecco fosse stato più preciso nei tiri liberi avuti a disposizione 19 su 26 (73%) contro i 13 su 15 (87%), nonostante la brutta serata, probabilmente avrebbe potuto ancora raddrizzare la partita portando a casa i due punti. Ma con i se e con i ma non si è mai fatto nulla.

Come si diceva dopo la vittoria con Varese questa era l’occasione per risalire la classifica, anche perchè di fronte c’era l’ultima in classifica che però oggi ha dimostrato di voler di più la vittoria rispetto a Lecco.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket