Seguici

Calcio

Video | Zammuto il “ripescato”: «Abbiamo otto finali da affrontare». Moleri e Luoni ok.

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Da quando è arrivato, mister Alessio Tacchinardo ha fatto perno (anche) sull’esperienza di Pietro Zammuto.

Sostanzialmente ripescato da quella frangia di giocatori che “ballavano” tra panchina e tribuna, il difensore centrale ha saputo guadagnarsi fiducia e attestati di stima, prendendosi anche una piccola rivincita personale. Allenarsi sempre dovere ha fatto la differenza e il 30enne ha saputo farsi trovare pronto nel momento di maggiore difficoltà. Domenica, a Busto Garolfo, è entrato in campo con un’infiltrazione, dando quanto poteva alla squadra nei cinque minuti finali.

«Sono contentissimo di dare la mia disponibilità al mister, che la ripaga – spiega Zammuto a Lecco Channel News -. Adesso ci aspettano otto finali, come ogni domenica del resto. Dobbiamo guardare partita dopo partita, volando basso. Certo, vincere con la Pergolettese ci aprirebbe di fronte scenari importanti.»

Roselli ha detto che il Lecco «è sempre stato fatto da noi», un pensiero giusto che, però, nasconde una certa amarezza: «Nel bene e nel male, abbiamo sempre fatto tutto noi, c’è del rammarico per avere ottenuto qualche sconfitta di troppo. Il gruppo è coeso, non ha mai volato alto nè si è butatto giù. Roselli ha ragione, siamo sempre stati noi, in tutti gli atteggiamenti che abbiamo avuto. Con un’altra testa forse saremmo potuti essere più in alto.»

Come sarà il faccia a faccia di domenica, neve permettendo? Zammuto ha le idee chiare: «Lecco e Pergolettese saranno agguerrite, sarà una partita da vivere.»

Dal campo, intanto, arrivano buone notizie. La preoccupazione di domenica si è infatti tramutata in buone sensazioni a 48 ore di distanza: Francesco Luoni ha accusato un indurimento, mentre Marco Moleri se l’è cavata con una lieve distrazione al flessore destro. Entrambi sono recuperabili, ma è chiaro che un eventuale rinvio aiuterebbe a non bruciare i tempi. Per quanto riguarda il resto dell’infermeria, Angelo Rea ha superato il problema al ginocchio, ma è a letto con la tonsillite, mentre per Bertani, Scaglione e Corteggiano se ne riparlerà dopo la sosta dell’11 febbraio.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio