Seguici

Calcio

Verso Lecco-Pro Sesto, D’Agostino: «Siamo quasi al rush finale, mi aspetto una squadra arroccata. Multa? Ho il vocione…». I convocati

I milanesi al “Breda” seppero imporre un atteggiamento contenitivo: «Mi aspetto una squadra con dieci uomini sotto la linea della palla». Rientra Mastroianni

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Superato il turno di riposo forzato imposto dal rinvio di Pergolettese-Lecco, i blucelesti di mister Gaetano D’Agostino si apprestano ad affrontare la trentunesima gara della stagione contro la Pro Sesto. I milanesi sono in un momento di forma complessivamente non eccellente (5 punti in 5 partite), ma tra domenica e mercoledì ne hanno ottenuti 4 battendo la Lucchese (0-1) e pareggiando con la lanciata Pro Vercelli (0-0). Un girone fa furono in grado d’imporre la propria legge (1-0) grazie a un rigore di De Respinis, che sigillò ulteriormente una gara che per i blucelesti non svoltò neanche dopo il calcio di rigore assegnato a metà ripresa e poi parato da Livieri all’ex compagno D’Anna. Un tipo di match che potrebbe riproporsi anche al “Rigamonti-Ceppi”, dove la squadra di mister Parravicini, privato di due scelte in attacco, potrebbe arrivare con un atteggiamento volto al contenimento delle folate blucelesti.

Verso Lecco-Pro Sesto: la conferenza di mister D’Agostino

Mister, è il momento decisivo del campionato, aldilà della Pro Sesto:
«Siamo quasi al rush finale, dobbiamo cercare di fare risultato contro chiunque e avere energie mentali soprattutto nelle partite ravvicinate. I risultati sono sempre in bilico, dobbiamo pensare a noi stessi e fare più punti possibili da qua alla fine».

Sulla possibilità di riposare:
«Giocare sempre è bello, ma non ti permette di lavorare sui dettagli per vari motivi. Questa settimana ci siamo soffermati sulla cura del particolare, sia guardando a Novara e Grosseto. Sarà l’ultima settimana in cui potremo farlo, ora riprenderà il tour de force e non sarà facile; chi sa gestire le partite può andare avanti, basta un errore per vanifica

Sulla Pro Sesto:
«Con la Pro Vercelli la partita è stata simile alla nostra dell’andata. Sarà bella, siamo consapevoli di trovare una squadra che, nell’arco dei novanta minuti e dopo un approccio aggressivo, giocherà sempre sotto la linea della palla. Sarà la solita partita di Lega Pro, in un modo o nell’altro dovremo portare a casa i tre punti».

Cosa si aspetta?
«Possono venire qui anche con il 4-3-3 che diventa 4-5-1 in fase di non possesso, ma di base il reparto difensivo non penso sarà toccato. Cambierà poco a livello di modulo».

Che Lecco possiamo aspettarci in mediana?
«Non ci aspettavamo il rinvio con la Pergolettese al 31 marzo, abbiamo dovuto cambiare il programma e bisogna gestire i diffidati. In questo senso “basta”: chi deve prenderla la prende e non si gestisce, si rientra subito perché si gioca ogni tre giorni».

Sulla bestemmia e il patteggiamento:
«Siamo una delle società con meno squalifiche e multe di tutti, altrove si è pagato molto di più. Io ho il “vocione”, in uno stadio come il nostro si sente. Leggo di tante sanzioni, probabilmente il salvadanaio è bello pieno in questo momento. C’è molto fraintendimento rispetto a quello che dico, ma addirittura andare a far muovere la Procura Federale… Ci sono cose molto più gravi su cui indagare, ci sono cose istintive che ora vengono enfatizzate. Serve elasticità»

Liguori verso una conferma?
«Vediamo, è rientrato Mangni e si è allenato benissimo con la squadra per tutta la settimana. Vedrò chi mi darà più segnali incoraggianti».

Sul modulo?
«Si, di sicuro giocherò con le tre punte. Vedremo con quale tipo di atteggiamento».

Sugli infortunati:
«Abbiamo recuperato Mastroianni e Celjak, Malgrati ha una lesioncina».

Verso Lecco-Pro Sesto: i convocati

In casa bluceleste le assenze sicure sono due: Giorgio Galli (lesione al legamento crociato destro) e Andrea Malgrati (lesione muscolare), mentre rientra l’attaccante Ferdinando Mastroianni (ernia alla schiena). Tutti negativi gli esiti dei tamponi molecolari cui si è sottoposto il gruppo squadra.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio