Seguici

Basket

Costa Masnaga torna in campo dopo il Covid: c’è Ragusa

Le pantere, costrette a saltare gli impegni con Sassari e Campobasso, affronteranno le siciliane domenica alle 15.15. Ranieri: «In questo momento pensiamo solo a ritrovarci»

Foto L'Officina Fotografica
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Tornano in campo il Costa Masnaga dopo uno stop di due turni, causa contagi covid, che ha giocoforza fatto rimandare il 14° e 15° turno e gli impegni contro Sassari e Campobasso, entrambi in trasferta. Il girone di ritorno comincia, quindi, contro la corazzata Passalacqua Ragusa, unica partita, quella di andata, in cui la Limonta non è praticamente scesa in campo facendosi dominare fin dalle prime battute del match.

La compagine siciliana è reduce da una vittoria contro Moncalieri, recupero dell’11^ giornata, andata in scena mercoledì a Ragusa; l’ultimo quarto è stato decisivo. Protagonista del match, come spesso accade, l’elegantissima Kuier, punta di diamante della squadra ragusana. Ma non è l’unica bocca di fuoco delle isolane; la lista è lunga: Romeo, Tagliamento e Taylor su tutte, ottimamente gestite dalla bolognese Santucci, vero ago della bilancia della formazione di coach Gianni Recupido.

La Limonta, dal canto suo, scenderà in campo rimaneggiata, come accade da più di un mese a questa parte, non solo per scelte e infortuni. Di questo momento ha parlato il general manager Bicio Ranieri: «In un periodo storico come quello in cui stiamo vivendo, stiamo cercando di filtrare ogni decisione mettendo al centro la salute di atleti e staff. Ma non possiamo chiuderci a riccio dimenticando il rispetto per gli avversari, il senso agonistico per il campionato che stiamo affrontando e il massimo rispetto per gli sponsor che ci danno le risorse per parteciparvi. Ogni giorno siamo immersi in scelte non facili. Proviamo a mantenere equilibrio, sperando che le energie fisiche e mentali ci assistano. Nonostante tutto non molliamo, ci stiamo provando e butteremo il cuore oltre l’ostacolo. È una promessa. Voglio dire un grazie particolare alla nostra dottoressa, Giulia Evasi, che ci sta guidando in questa palude».

Per quanto riguarda gli avversari di domenica, sottolinea: «Fatico a sapere chi sia esattamente l’avversario. Conta solo ritrovare noi stessi, tornare ad allenarci insieme, recuperare i nostri ritmi. Il resto è secondario175.
L’appuntamento è per domenica alle ore 15.15, orario inedito per le lecchesi, ma che permetterà alle avversarie di far rientro alla base immediatamente dopo la gara.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Basket