Seguici

Calcio

La Curva Nord saluta Davide Reboli: a Lecco l’ultima uscita del monumento ultras piacentino

La Curva Nord di Lecco ha salutato lo storico tifoso biancorosso, morto improvvisamente giovedì. Il 53enne era stato proprio al “Rigamonti-Ceppi” pochi giorni prima

Lo striscione esposto a Lecco per salutare Davide Reboli BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

La notizia della morte di Davide Reboli ha scosso tutto il mondo ultras italiano. Per lunghissimo tempo capo della Curva Nord del Piacenza, il 53enne è stato trovato morto nella sua abitazione della città emiliana durante la giornata di giovedì. Una notizia che ha fatto il giro del Paese: in vari stadi d’Italia in questi giorni sono stati esposti degli striscioni di saluto: non è stata da meno la Curva Nord di Lecco, che durante il secondo tempo di Lecco-Piacenza ha mostrato il proprio e ha intonato dei cori. Un gesto che va oltre la decennale rivalità tra le due tifoserie: proprio sei giorni prima Reboli, a lungo assente dagli stadi in segno di protesta contro la capienza ridotta, aveva fatto ritorno a Lecco per assistere a una partita dei biancorossi; non da lanciacori, come gli era capitato per una trentina d’anni, anzi si era sistemato nel lato della Curva Sud posto a confine con i Distinti. L’ultima uscita, appunto, per un pilastro del movimento ultras.

Reboli, con i vistosi tatuaggi, a Lecco BONACINA/LCN SPORT

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio