Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, Bizzozero dal giudice. Un delegato? Servirà tempo

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Il tempo passa, i giorni si susseguono, ma le sorti della Calcio Lecco rimangono appese a un filo sottile.

Questa mattina il patron Daniele Bizzozero, in carcere in seguito all’inchiesta “Margin Call”, è comparso davanti al gip per l’interrogatorio.

«Il mio assistito – ha spiegato l’avvocato Luca Marani, che difende Bizzozero con il collega Massimo Schipilliti – ha confermato di non ritenersi responsabile della bancarotta, poiché quei titoli Jp Morgan circolavano normalmente sul circuito bancario e li riteneva legittimi, validi e tutt’altro che inesistenti. Speriamo a breve di chiarire la sua posizione, le osservazioni verranno fatte nelle sedi opportune».

Questo per quanto riguarda la vicenda giudiziaria che coinvolge il patron. «Per quanto concerne la Calcio Lecco – prosegue Marani – Bizzozero ci ha ribadito che è in vendita e sono in corso serie trattative, di cui ovviamente lui non si può occupare».

Specificando nei dettagli quanto comunicato poco fa, l’istanza per la delega di firma non è stata ancora presentata. Proprio questo è il nodo focale della vicenda legata alla società bluceleste: pare di capire che verrà inoltrata soltanto quando ci sarà la certezza di un acquirente. Non va dimenticato infatti che attualmente l’unico interlocutore reale è lo stesso Bizzozero.

I tempi però corrono ed entro la fine di giugno bisognerà versare l’iscrizione al campionato, presentare l’eventuale domanda di ripescaggio, pagare gli arretrati della stagione in corso. «Abbiamo bisogno di persone, più delle parole servono i fatti – ci ha spiegato il presidente Evaristo Beccalossi – Dobbiamo pensare al bene del Lecco e non alle situazioni personali. Città, tifosi, squadra e allenatore hanno fatto grandi cose, che non vanno disperse. In settimana avremo un po’ di incontri. Bisogna affrettarsi perché ci sono scadenze certe, ma vogliamo pensare positivo».

Le lettere di tifosi e giocatori indirizzate al Comune? «Le abbiamo ricevute – spiega l’assessore allo Sport Stefano Gheza – In questi giorni parleremo con il sindaco Virginio Brivio e cercheremo di tutelare la Calcio Lecco come interesse pubblico. Se possibile, apriremo un tavolo di confronto e stimoleremo imprenditori locali, anche se ci vorrà un interlocutore, qualcuno che rappresenti Bizzozero e la società. A oggi, di concreto sulla mia scrivania non è arrivata alcuna proposta».

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912