Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio Lecco, verso il primo dicembre: da Olginate mano tesa?

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Il prossimo primo dicembre la Calcio Lecco 1912 tornerà in aula al Tribunale di corso Promessi Sposi per discutere l’istanza di fallimento presentata da Marco Mancinelli nei confronti della società bluceleste.

L’ex giocatore di Recanati ha scoperchiato il vaso di Pandora che da parecchio tempo si trovava in via Don Pozzi: da lì sono usciti definitivamente tutti i guai legati a Equitalia e ai creditori mai saldati, a tal punto che la ditta Tagliabue di Erba era presente all’udienza con i suoi legali. Di fronte al giudice, poi assente, si sarebbe presentato anche il sostituto Procuratore della Repubblica Nicola Preterioti, segno che la questione è da tempo sconfinata da “privata”“pubblica”.

In caso di fallimento, com’è noto, l’obiettivo di Meregalli e proprietà, difesi dall’avvocato Corengia, è ottenere quantomeno l’esercizio provvisiorio per terminare la stagione in corso. Un passaggio tutt’altro che scontato nonostante i precedenti (e anche il presente…) nel mondo del calcio siano innumerevoli. Se dal giudice Colasanti arrivasse la mazzata più pesante, si rischierebbe fino all’estromissione dal campionato in corso, con scenari futuri da decifrare. Ci troveremmo di fronte ad almeno sei mesi di ipotesi, parole e opinioni tra le più svariate.

Oggi c’è anche chi ipotizza una fusione con l’Olginatese, sicuramente florida a livello giovanile, dotata di strutture e consolidata nel panorama della Serie D. Già tre anni fa, prima di Bizzozero, c’era stato un incontro tra la diligence bianconera e l’allora gestore della società bluceleste, Antonio Rusconi, tramutatosi poi in un nulla di fatto. Il giornale “Sprint&Sport” ha riportato alla luce l’idea, bacchettando anche il mondo bluceleste, reo di non aver mai avallato la possibile unione tra le due realtà lecchesi.

Da quanto ci risulta, l’idea è decisamente lontana dalle volontà attuali di RedaelliGalbusera, attualmente non propensi a far da “salvatori della Patria viste le continue frizioni con l’ambiente aldilà dell’Adda.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912