Seguici

Calcio Lecco 1912

Calcio: aggressività e gambe veloci, questo Lecco può sperare

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Stessi giocatori, altra determinazione. E’ stato diametrale il cambiamento messo in atto dai giocatori della Calcio Lecco, passati dall’essere molli e remissivi contro il Pontisola al mettere in campo corsa e aggressività contro la Pro Patria. Al netto delle volontarie defezioni iniziali, i bustocchi avevano in campo una formazione temibile, reduce da dieci vittorie e una sconfitta nelle ultime undici uscite, numeri al pari di quelli fatti registrare dalla capolista Monza (le due s’incroceranno domenica al “Brianteo”, ndr).

I blucelesti si sono giocati la gara come meglio non potevano nei primi quarantacinque minuti: squadra cortaelasticità tattica (dal 4-3-3 di base si è passati al 4-2-3-1 in fase di possesso e al 5-4-1 nei momenti di passività) e freschezza atletica hanno permesso ai ragazzi di Bertolini di chiudere meritatamente in vantaggio una prima frazione giocata in maniera perfetta. Il calo fisico e le decisioni arbitrali sfavorevoli della ripresa hanno poi permesso alla Pro Patria di emergere dalla difficoltà, trovando in Piras l’Uomo della Provvidenza (doppietta, ndr).

Oltre alla logica amarezza e alla naturale rabbia, l’incrocio con la vicecapolista ha lasciato in bocca di nuovo quella sensazione provata dopo la trasferta di Crema, che collima con la frase “Se solo…”: a questa squadra basterebbe poco a livello di organico (un attaccante che faccia reparto da solo, tanto per iniziare) per coltivare con ancor più convinzione i sogni di salvezza. Una necessità che trova di fronte a sè un muro fatto di ristrettezze economiche e tante difficoltà nel trovare il profilo giusto, disposto a calarsi in una realtà potenzialmente esplosiva che sta vivendo un anno molto buio della sua storia.

Dovendo fare di necessità virtùBertolini sembra aver trovato rapidamente l’impianto di gioco che meglio si adatta alle caratteristiche degli uomini a sua disposizione, che dovrà usare le armi messe in mostra mercoledì per centrare quantomeno i playout. Un obiettivo alla portata, nonostante tutto.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio Lecco 1912