Seguici

Calcio

Calcio Lecco, contro il Borgosesia per inserire la quarta. La presentazione

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 2 minuti

Tre vittorie su altrettante gare per il Lecco nel primo tris di impegni di campionato: liquidate Inveruno e Bra con 4 reti a testa, contro il Casale ne sono bastate la metà per archiviare la pratica (2 a 1 in Piemonte) e issarsi dunque al primo posto in classifica. La vetta è al momento condivisa con due club liguri, Fezzanese e Ligorna, che presentano però una differenza reti peggiore rispetto alla formazione di Gaburro.

Il quarto ostacolo sul cammino BluCeleste, atteso al “Rigamonti-Ceppi”, risponde al nome di Borgosesia. I piemontesi occupano una posizione a metà classifica, frutto di una vittoria, un pareggio e una sconfitta, maturata proprio domenica scorsa col Bra. Il Lecco ha di fronte a se una nuova sfida che non appare certamente proibitiva, ma il troppo entusiasmo e un’eccessiva sicurezza possono costituire dei freni per le ambizioni BluCelesti, posti dalla stessa squadra lecchese, nel caso queste portino a distrazioni e a punti persi per strada.

L’impressione, come si ripete spesso, è però che il Lecco abbia davvero più che qualcosa di più di tutte le altre contendenti, ed è inutile nasconderlo. La miglior risposta e riprova sono certamente i risultati sul campo, da continuare a portare a casa.

Calcio Lecco 1912 — Borgosesia

Borgosesia 0-1 Bra (0-0)

Borgosesia (4-3-3): Sangalli; Saltarelli, Quitadamo, Rudi, Iannacone (31′ st Ollio); Clausi (15′ st Panatti), Conti (24′ st Silvestri), Castelletto; Pagliaro, Mitta (36′ st Lizzola), Pedrabissi. A disp.: Vescio, Lopergolo, Bocchio, Colombo, Sekka. All.: Didu.

Bra (4-4-2): Bonofiglio; Brancato, Rossi, Bettati, Sana; De Santi (37′ st Vergnano), Barale, Ghidinetti (26′ st Tuzza), Casolla (45′ st Morra); Giglio (29′ st De Nguidjol) , Tettamanti (17′ st De Souza). A disp.: Reinaudo, Ntafumu, Dolce, Manuali. All.: Daidola.

Marcatore: 2′ st Giglio.

Arbitro: Colaninno di Nola (Degiovanni di Novi Ligure e Fuccaro di Genova).

Note: cielo coperto. Spettatori: 250 circa. Terreno in erba sintetica. Ammonizioni: Iannacone, Saltarelli, Panatti. Angoli: 6-1. Recupero: 0′ pt – 4′ st.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Calcio