Seguici

Prima squadra volley

Picco Lecco, Ronzoni: «In campo con molta agitazione, poi sono migliorata grazie alle compagne»

La giovanissima palleggiatrice dell’Under 18 si è ritrovata in campo per via dell’infortunio occorso nel terzo set a Debora Stomeo. Buono il suo esordio assoluto in Serie B1

Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 1 minuto

Fino a venerdì 5 aprile la giovane Martina Ronzoni ha vissuto nel mondo delle giovanili, palleggiatrice classe 2002 della squadra Under 18 guidata da coach Stefano Lullia. Poi, l’infortunio occorso ad Alessia Mandaglio (distorsione alla spalla, fortunatamente senza lesioni), avvenuto durante l’allenamento di giovedì, l’ha riportata ad essere aggregata alla Prima Squadra per l’ultimo allenamento in vista della partita di sabato sera con Florens Re. Consuetudine che vien meno quando, a metà terzo quarto, si fa male Debora Stomeo e viene chiamata a sostituirla la giovanissima Ronzoni, in piena bagarre per emergere nel parziale (9-11). Approccio difficoltoso (invasione sulla prima palla toccata), ma prosecuzione di partita decisamente soddisfacente, coronata da un punto fondamentale nel corso del tie-break (ace sul 7-10 per le ospiti).

Davanti alle telecamere come sul parquet, la prima reazione è logicamente di tensione, dettata dalle novità che le sono piovute addosso tutte insieme: «Sono entrata in campo molto agitata, era la mia prima volta in Serie B1 e anche la prima in cui giocavo con queste compagne. Loro mi hanno tranquillizzato e aiutato, facendo cose facili. Le lacrime? La tensione ha avuto la meglio a fine gara e sono scoppiata. L’esordio? Lo dedico ai miei genitori, che mi hanno sempre supportata e portata in palestra, dandomi il coraggio che ho ora».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Prima squadra volley