Seguici

Volley

AcciaiTubi Picco Lecco, il sogno è realtà: si torna da Palau con la Serie A2 in tasca

Coronato un sogno inseguito da tre anni: nel 2020 il Covid-19, nel 2021 gli infortuni, ma il 2022 è l’anno di Serena Zingaro, Arianna Lancini e compagne. In Sardegna arrivano i due set che servono per completare l’opera

AcciaiTubi Picco Lecco, il sogno della Serie A2 è finalmente realtà BONACINA/LCN SPORT
Condividi questo articolo sui Social
Tempo di lettura 4 minuti

Picco Lecco, è Serie A! Un titolo, questo, che ha richiesto due anni di gestazione in più per poter essere partorito: nel 2020 fu il Covid-19 a stoppare la cavalcata solitaria dell’AcciaiTubi verso al cadetteria, mentre a luglio 2021 furono gli infortuni e la TecnoTeam AlbeseVolley a mettersi sulla strada delle biancorosse. Quest’anno è servito un girone d’andata con un paio di passi falsi per completare il processo di maturazione, con la rosa rinforzata in corso d’opera grazie all’innesto di Ilaria Garzaro nel reparto delle centrali. Il 2022 è stato giustamente l’anno delle lecchesi, partite senza i favori del pronostico a ottobre: dopo aver vinto sul filo di lana il girone “B”, a Palau, sulla base di partenza molto solida del 3-1 ottenuto al “Bione” una settimana prima, sono arrivati i due set necessari per avere ragione di una splendida Capo d’Orso, capace di vincere 21 partite su 22 nel proprio girone, ma ora obbligata a passare dal “ripescaggio” con chi vincerà tra le seconde Focol Legnano e Chromavis Abo Offanengo per tentare un nuovo assalto alla promozione.

AcciaiTubi Picco Lecco promossa in Serie A2

La partita. Nel primo set si gioca a lungo punto a punto, poi nella fase finale l’AcciaiTubi prende il sopravvento in maniera definitiva, allungando fino al 25-20 che vale il primo, preziosissimo set della serata. Decisamente diverso, invece, lo svolgimento della seconda frazione, che vede le padrone di casa, costrette a vincere tutti i parziali restanti per andare quantomeno al Golden set, portarsi in ampio vantaggio, fino alla conquista del punto con un distacco vicino alla doppia cifra (25-16). Distanza minima che torna a essere d’attualità nella prima parte del terzo set (10-10), prima del break che regala alle biancoverdi un cospicuo vantaggio (16-10); strappo rammendato in fretta (16-16) dalla squadra di coach Gianfranco Milano. Segue una solidissima tenuta a muro e in difesa che permette di effettuare l’allungo decisivo (20-24): alle biancorosse viene il braccino (23-24), ma Palau manda in rete dai nove metri e può esplodere l’urlo di gioia sul parquet sardo, con capitan Serena Zingaro, la senatrice Arianna Lancini e compagne a stringersi forte, ma anche lo staff tecnico guidato da coach Gianfranco Milano a fare altrettanto oltre la linea gialla. Per il sodalizio lecchese fondato nel 1951 è la chiusura di un cerchio iniziato dopo la retrocessione dalla cadetteria maturata al termine della stagione 1989/1990.

La Picco si abbraccia sul campo di Palau

Il quarto set diventa, quindi, poco più di un’esibizione: coach Milano e Antonio Guidarini fanno ruotare tanti elementi sul parquet e le due squadre faticano a prendere il sopravvento; la spunta Capo d’Orso nel finale (25-23), rendendo così necessaria la disputa del tie break. Quinto set che sono le biancoverdi a vincere ampiamente (15-9), chiudendo così la serie quantomeno con la vittoria e gli applausi dei 400 tifosi accorsi al palazzetto.

Milano: «Risultato bellissimo»

«Un risultato bellissimo, frutto del lavoro di un’intera stagione – spiega soddisfatto coach Gianfranco Milano -. Abbiamo vinto i due set che ci servivano per la promozione in Serie A2. Tutte le persone che sono state vicine dall’inizio del campionato sono gratificate da questo risultato. Certo stasera ha avuto il suo culmine, ma l’abbiamo dimostrato durante tutto l’anno molto bene. Siamo andati a Palau con l’intento di fare bene e concludere subito. Non è stato facile, assolutamente: abbiamo sofferto tanto in servizio soprattutto nel secondo set. Il terzo set abbiamo avuto una grandissima reazione di orgoglio emotivo e abbiamo conquistato il punto decisivo per la conquista del nostro obiettivo. Una volta ottenuto il risultato era complesso mantenere l’attenzione, così abbiamo fatto ruotare tutte le ragazze e poi abbiamo festeggiato. Ora è il momento di celebrare questo successo, sia con le ragazze, ma soprattutto con tutti coloro che stanno dietro le quinte e danno un supporto continuo. Mi auguro che questa Serie A sia da stimolo per tutta la città. Questo è un successo di tutta Lecco, un risultato acquisito e che ora va onorato».

L’appuntamento è per domenica sera alle 19, al parcheggio del Bione, per accogliere la squadra e festeggiare insieme. 

Capo d’Orso Palau 3-2 AcciaiTubi Picco Lecco

Parziali: 20-25; 25-16; 23-25; 25-23; 15-9.

Palau: Sintoni 2, Menardo 8, Ottino 12, Mezzi 14, Aliberti 18, Moretto 10, Degortes (L), Ghezzi 5, Leone, Fiore 10. Ne: Mura, Tesanovic. All. Antonio Guidarini.

Lecco: Rimoldi 2, Lancini 12, Rettani 3, Ratti 15, Garzaro 11, Lanzarotti 1, Zingaro 18, Rocca (L), Bracchi 10, Marsengo 1, Perego, Lanzarotti 1, Vittani (L). All. Gianfranco Milano.

Durata set: 25′, 25′, 28′, 26′, 13′.

Condividi questo articolo sui Social

LECCO CHANNEL NEWS TV

Lecco Channel Web Radio

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Volley