Seguici

Video

Benny, la gioia e le lacrime: «Bellissimo lasciare in un ambiente come questo»

Condividi questo articolo sui Social

Le parole a fine partita del capitano Bruno, che ha deciso di lasciare il volley giocato. Lo fa a Lecco, dopo avere trascinato le compagne in Serie B1

Quella leggera sensazione d’ansia che solletica l’animo dello sportivo, prima di ogni partita. Per l’ultima volta. Poi la festa, l’abbraccio collettivo delle compagne e del Bione, le lacrime.

Il sabato sera di Benny Bruno ha avuto un sapore decisamente speciale. Agrodolce, come tutti gli addii. Il capitano della Picco Lecco ha deciso di smettere dopo vent’anni di carriera ai vertici della pallavolo nazionale, e il mondo biancorosso – con cui ha condiviso il momento più alto degli ultimi 25 anni – le ha giustamente tributato un grande omaggio.

«Abbiamo raggiunto un obiettivo importante – commenta Bruno – È un valore doppio per me, perché l’anno prossimo non sarò ai nastri di partenza come accaduto negli ultimi vent’anni. Io lo sapevo, le mie compagne no anche se evidentemente qualcuno deve averglielo detto… Per me ha significato tanto, abbiamo condiviso dieci mesi. Era un sogno che si è avverato e sono felice di averlo condiviso con loro».

Concludere così, con la vittoria del campionato e la promozione in Serie B1, non è a portata di tutti. Ulteriore valore aggiunto, in un ambiente in cui si respira pallavolo ogni giorno come quello di casa Picco. «Questa stagione mi ha lasciato una grossa decisione da prendere. Non mi stancherei mai di giocare ma è arrivato il momento di dire stop. Sono contenta di averlo fatto con la Picco, ho trovato un ambiente splendido, una società fantastica. Sono stati dieci mesi di lavoro all’insegna di serenità e armonia. Avevamo un obiettivo importante ma lo abbiamo raggiunto tenendo sempre la testa sul pezzo. I risultati, alla fne, si sono visti».

Condividi questo articolo sui Social
.
.
.
.

Lecco Channel Web Radio

LECCO CHANNEL NEWS TV

 

SEGUICI SU FACEBOOK

Altre notizie in Video